Translate

venerdì 27 febbraio 2015

"La carezza del fuoco" - Elisa Mirno


Editore AMAZON 
Pagine 245
Prezzo ebook 0,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Romanzo erotico  

Luke è un gigolò spiantato con un passato confuso alle spalle. Giselle è un’aristocratica viziata e misteriosa, promessa ad un capitano di marina.
Due creature completamente differenti, ma con una caratteristica in comune: entrambi incapaci di amare, entrambi succubi di una passionale e pericolosa attrazione, nata al loro primo sguardo.

Costretti per motivi differenti, ad affrontare un viaggio sulla stessa nave, tra danze sensuali ed oscure superstizioni, presto saranno vittime di un sensuale gioco di seduzione che li renderà vittime dei più oscuri e violenti impulsi umani. Odio e disprezzo in ogni gesto, desiderio e pazzia in ogni disperato ed illecito contatto.
Fin dove si è disposti ad arrivare, solo per ferire ed odiare, colui che per destino non si potrà mai avere? 
 





Siamo nella Francia del 1700, più precisamente, a Brest. Luke, il nostro protagonista, è un abile gigolò, che nel tempo libero si intrattiene con il mestiere di ladro. Grazie al suo aspetto da angelo decaduto, Luke riesce a infilarsi nella dimora di un capitano di una nave militare grazie all’aiuto delle due cameriere. Dopo aver “soddisfatto” le richieste delle due donne, Luke cerca di impossessarsi di un cofanetto che crede contenga gioielli e denaro. Sfortunatamente non riesce ad accertarsene, in quanto, il capitano Morel ritorna a casa prima del previsto. Luke scappa e il capitano lo rincorre, sostituito poi successivamente dal rabbioso Pierrick, un energumeno che ha un conto in sospeso con il nostro Luke. 
Se non fosse stato aiutato da una seducente ragazza dai capelli rosso fuoco, Luke non avrebbe fatto una bella fine.
Subito attratto dalla ragazza, Luke cerca di ringraziarla facendo ciò in cui è bravo: la seduce. Sfortunatamente, però, scopre che la ragazza misteriosa è già accompagnata.
Deciso a farsi da parte e a lasciarsi alle spalle quella giornata disastrosa, Luke si ritira nella sua stanza alla locanda, dove soggiorna anche la donna e il suo compagno.
Di sicuro Luke non si aspettava che quella notte, la donna dai capelli rossi gli facesse visita …
Questa è una storia di passione e misteri.
La storia ha sfaccettature intriganti, buone descrizioni, il personaggio di Luke è interessante e ben descritto. Giselle, invece, l’ardente ragazza dai capelli color fuoco, ha un disturbo serio della personalità, è estremamente lunatica, cambia umore nel giro di pochi secondi, prima è eccitata e poi furiosa e aggressiva. Sinceramente, io mi terrei molto distante da una persona come quella, Luke, invece, ne è stranamente attratto, il che mi fa pensare che un po’ disturbato lo è anche lui.
Nel testo vengono usate alcune espressioni che non sono adeguate per l’epoca in cui il romanzo si svolge, anche alcuni dettagli della trama, come gli “slip” delle donne, sono inesatti per il 1700.
In generale, le descrizioni del libro sono esaustive, a volte ripetitive, ho trovato, poi, un po’ esagerate alcune scene piccanti tra Luke e Giselle.
Ho notato, inoltre, svariati errori nel testo, primo tra tutti, il “quanto” che inspiegabilmente diventa “quando”. È un errore che si ripete spesso ed è un po’ fastidioso, probabilmente è dovuto al correttore automatico nel computer.
In conclusione, consiglio alla scrittrice di rileggere il libro, correggere gli errori e plasmare un po’ meglio il carattere di Giselle, che ho trovato davvero un po’ troppo incoerente.
Attendo il seguito, assegnando al libro: 

3 stelle su 5

Dal libro:

- "Solo per due motivi sarebbe salito su una nave: o perché minacciato di morte o perchè già morto. E forse in quel momento era morto, solo che nessuno si era preso la briga di confessarglielo."

- "Te l'ho già detto. Io non mi innamoro facilmente (...)."

- "L'amore infinito, quello delle fiabe, è piatto e finto. E' troppo perfetto per apparire reale. Con te, invece, è una continua caduta e risalita dagli inferi."

3 commenti:

  1. Non è il mio genere! Il romanzo erotico proprio non fa per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece dopo 50 sfumature non ne posso fare a meno :D

      Elimina