Translate

lunedì 30 novembre 2015

"Poison" - Daniela Ruggero


Editore AMAZON
Pagine 164

Prezzo ebook 0,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Romanzo erotico 


Sara è una ragazza semplice, dal viso pulito e dal sorriso gentile. La
sua vita è stata segnata da un'infanzia dolorosa. Andrea è il rampollo di una famiglia ricca e potente, tradito dal suo più grande amore chiude le porte della sua anima trasformandosi in un cinico maniaco del controllo.
Il destino li unisce in un incontro casuale e sfuggente. I loro sguardi si incrociano e da quel momento nulla sarà più come prima. Nell'intensità di una storia dettata dal possesso e dalla passione portata al limite, Sara e Andrea condivideranno le vite, mescolando il dolore dal loro passato alla speranza per il futuro. Ma può un cuore traboccante di rabbia ricominciare ad amare?







Leggendo la trama si può pensare che questo libro rappresenti l’ennesimo cliché, ma non si penserebbe mai che questa storia possa essere fonte di numerosi riflessioni.
Quest’opera mi ha dato, infatti, molto da pensare circa il potere dell’amore.
La vicenda è incentrata sui due protagonisti, Andrea e Sara.
Lui un ragazzo dannato, egocentrico, con le manie di controllo.
Lei una ragazza debole, servizievole nei confronti del padrone di turno.
Una storia un po’ alla “50 sfumature”, stessa base ma con la differenza che i gusti del protagonista sono leggermente meno sadici e che il suo amore per Sara è profondo ma espresso in modo possessivo.
Leggendo il libro ci si accorge subito che Andrea e Sara sono sicuramente due personaggi ben costruiti dal punto di vista psicologico.
Sara è una persona cresciuta nell’ombra, è nata per casualità, il padre per questo la odia a morte e non manca occasione per sfogare su di lei il suo rancore, picchiandola e insultandola.
È cresciuta sapendo di essere di troppo, passando il suo tempo a nascondersi, a rendersi insignificante agli occhi di chi invece doveva amarla.
Lei è decisamente un personaggio femminile sottomesso, schivo, assertivo, succube di chi dimostra di essere più forte di lei, un fuscello che si piega al volere del vento.
Dall’altra parte abbiamo invece Andrea, un ragazzo forte, determinato, deciso, ma con l’anima marcia a causa di un torto profondo che ha subito dai genitori.
Andrea è una persona che si è lasciata contaminare dallo schifo della vita, è ferito e per sentirsi meno solo inchioda a sé Sara, l’annienta, la contamina con il suo veleno fino a quando non diventa completamente dipendente da lui al punto da non riuscire più a vivere senza lui. Perché Andre in cuor suo sa che nemmeno lui può più esistere senza la sua Sara.
Entrambi si amano profondamente, Andrea la sottomette ma mostrerà anche più volte di essere in grado di prendersi cura di lei, di saperla proteggere da tutto tranne che da lui.
Il loro è un amore malato, Sara è il burattino che si lascia guidare dal suo padrone Andrea, che l’addestra ad essere la sua compagna ideale, punendo o premiando le sue azioni.
Sara è un giocattolo, ma amato e protetto oltre ogni misura dal suo Andrea che dimostra di non volere e di non avere altri giochi all’infuori di lei.
Entrambi assumono per l’altro le sembianze della salvezza, della pace, dell’amore. Sara diventa la luce nel mondo di Andrea e lui diviene il suo protettore, il cavaliere che la metterà al centro del suo universo.
Il loro è un amore maniacale e sono rimasta sorpresa da come la scrittrice sia riuscita a crearlo così perfettamente, donando al Lettore un’idea così limpida del loro rapporto.
Questo testo è lontano dall’essere perfetto, è cosparso di numerosi errori, non è brillante né unico, ma i protagonisti sono così ben realizzati che su tutto il resto si può chiudere un occhio.
Quando leggerete il libro, infatti, non vi accorgerete di Fabio o di Rebecca, non darete peso ai misteriosi persecutori di Andrea e Sara, non baderete alle due sorelle insistenti, ma focalizzerete tutta la vostra attenzione su quella coppia maledetta che insieme riuscirà a dimenticarsi dei torti ricevuti ingiustamente da una vita che li ha puniti per mali mai commessi.
Proverete pietà per Sara, la compatirete per quel suo amore folle e sì, vi farete ammaliare da Andrea, perché difficilmente saprete resistere allo charme da cattivo ragazzo che cerca di redimere i suoi peccati con l’amore.
Un libro intenso, profondo, con una narrazione semplice ma ricca di concetti che renderanno la vostra lettura più intensa.
Un libro a cui assegno:
3 stelle su 5

- "Io compresi presto, che l'amore non è sempre una fiaba."

- "Io non ho coscienza e nemmeno un'anima. La mia missione è fottermi la vita e godere fino a farmi scoppiare il cuore."

- "Sara era nata per me, per essere la mia parte mancante, e nulla, nemmeno la morte aveva il diritto di portarmela via."

sabato 28 novembre 2015

"Un Cuore per un Cuore" (Once Upon a Steam Vol. 1) - Ornella Calcagnile


Editore DUNWICK EDIZIONI
Pagine 63

Prezzo ebook 0,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Fantasy 


A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest,
Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina.
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi.
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani.
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre?
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con… Once Upon a Steam.






Questa è proprio una di quelle storie che iniziano con il tanto ascoltato e apprezzato “c’era una volta”.
Dico questo semplicemente perché tra queste pagine è scritta una favola in pieno stile, solo rivisitata!
Nella terra di Steamwood, si erge l’antico regno di Enchanted Forest.
Qui vive la bella Biancaneve con il suo consorte, fin da quando hanno sconfitto la perfida strega cattiva (immagino che la storia la sappiate già tutti quindi passo oltre).
I due reali hanno avuto una bambina bella tanto quanto la madre, per questo le hanno dato il nome di Biancabrina.
Le assomiglianze con Biancaneve, però, finiscono qui, perché la nostra impavida principessa non è per niente incline alla gentilezza e men che meno alla carineria.
La nostra giovinetta sembra un vero e proprio maschiaccio dai capelli corti, che veste bustini di pelle e mini gonne al posto di sontuosi e regali vestiti lunghi.
Biancabrina è una ragazza tosta e trasgressiva, ben attenta a non seguire le boriose e antiquate regole di corte.
È solita passare il suo tempo lontano dal castello, assieme ai suoi amici nani … robotizzati!
Perché sì, miei cari Lettori, il nostro mondo delle fiabe è tramutato e si è fatto più tecnologico e moderno.
Le foreste incantate, gli uccellini fischiettanti, le casette della nonna disseminate per i boschi, hanno lasciato spazio a miniere, alberi ed animali meccanici. Dalla terra escono puzzolenti vapori e gas dalle proprietà mirabili e, a volte, orripilanti.
Insomma siamo in una favola versione 2000, con tanto di cyber nani e principesse che sognano, non più il principe azzurro, ma un regno tutto per loro da poter governare e rivoluzionare.
Biancabrina, però, deve rivedere i suoi progetti perché un Cacciatore mezzo meccanico ha conquistato il suo regno con una polvere che colpisce i buoni di cuori.
Biancabrina è stata risparmiata, ed è ora molta determinata a riprendersi il suo regno.
Una storia avvincente, con personaggi mirabilmente rivisitanti e migliorati.
Basta donzelle in pericolo, ora le principesse di salvano da sole!
Un testo che valorizza la figura femminile, dalle evocative descrizioni e dalla narrazione lineare che vi farà divorare il libro in poco tempo.
Questo è il primo di una serie di capitoli, che ci trasporteranno in un sogno rocambolesco ed assolutamente elettrizzante.
La scrittrice è riuscita a far entrare in poche pagine un’avventura epica, decine di personaggi singolari ed una scelta che cambierà il destino della nostra protagonista.
Una lettura veloce ma intensa che vi farà venir voglia di leggere subito i seguiti.
Un’idea alternativa scritta e realizzata con cura, solo, forse, un po’ troppo celermente.
Un libro a cui assegno:
4 stelle su 5

Dal libro: 

- "I due giovani sovrani avevano avuto ben presto una figlia e l’avevano chiamata Biancabrina perché incredibilmente somigliante alla madre."

- "Sono una Principessa, ma non posso aspettare il principe che venga a salvarmi, devo cavarmela da sola (...)."

- "(...) la vendetta non giova mai, corrompe l'anima, infetta il cuore e di certo non regala alcun lieto fine."

"Il prezzo della giustizia" - Alan Brenham


Editore AMAZON
Pagine 332

Prezzo cartaceo 12,91 EURO
Prezzo ebook 4,57 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Thriller 


Rimasto vedovo di recente, il detective Jason
Scarsdale del dipartimento di polizia di Austin indaga per risolvere gli omicidi di due pedofili. Nel frattempo, cerca anche di mettere ordine nella sua vita privata dedicandosi a crescere da solo la figlia di cinque anni. Durante le sue indagini, il detective finisce nel mirino di due comandanti del dipartimento che vorrebbero allontanarlo dal caso. Attratto da Dani Mueller, analista criminale della polizia di Austin che in passato ha sofferto per una terribile tragedia personale, Scarsdale lotta contro l’interesse che prova per lei e il sospetto che qualcosa non vada...
Dani cela un segreto che potrebbe non solo costarle il suo lavoro, ma addirittura farle perdere la vita...
Dani nasconde un tragico passato. Dopo che sua figlia è stata brutalmente uccisa, si è vendicata sull’assassino poi ha cambiato nome e si è trasferita ad Austin. Ma se il suo segreto dovesse mai venire scoperto, sa bene che non ci sarebbe alcun posto nel quale rifugiarsi per sfuggire alla ritorsione della perversa famiglia dell’assassino.
Coinvolti in una rete di inganni e rancori, Scarsdale e Dani scoprono il prezzo di avere infranto le regole. E proprio quando sono convinti di avere ormai toccato il fondo, verranno trascinati ancora più giù.







Direttamente dal Texas, arriva per noi un thriller basato sui casi del detective Scarsdale, del dipartimento di Austin, che si occupa di alcune indagini di omicidio legate alla pedofilia.
Il detective ha per le mani il corpo di una bambina trucidata, il colpevole sembra essere stato trovato, ma viene assolto dalla giuria in tribunale.
Dani, analista penale che lavora con il detective, madre di una bambina massacrata anni addietro, decide di fare giustizia a modo suo, ma viene preceduta, ritrovandosi così retrocessa alla figura di testimone oculare invece che di brutale giustiziere.
Un giallo dove i cattivi abbondano e si nascondono perfettamente tra le persone per bene.
Una lettura non semplice da gestire, a causa del tema trattato.
Numerose le vicende di rapimento e abuso di minori che compaiono tra queste pagine.
Non ho apprezzato l’assenza di suspense nel testo, le identità dei criminali non erano celate, ma si conoscevano fin da subito, l’unica attrattiva della trama erano le indagini che servivano non per individuare i malvivente ma più che altro per cercare delle prove per incriminarli.
Anche “il boss” che sta a capo della congrega di pedofili è subito identificato, togliendo così al Lettore il sentore di mistero di cui questo libro è pressoché privo.
Il fatto che lo scrittore influisca sulle vite dei personaggi di Dani e Scarsdale, donando a loro ancora più pene e apprensioni di quelle che già avevano, ha un che di sadico e contribuisce a dare al libro un retrogusto melodrammatico.
Le descrizioni sono essenziali, affatto invadenti.
La trama è raccontata con distacco, senza mettere troppo in evidenza i sentimenti dei personaggi, ma mettendo in primo piano le vicende legate alle indagini.
Questo libro rappresenta il primo capitolo di una saga poliziesca che, spero, si dimostri essere meno ingiusta nei confronti dei propri protagonisti e che ci riservi un po’ più di enigmi.
In conclusione ho trovato quest’opera piacevole, un po’ raccapricciante per il tema trattato ma in complesso ideale per prendersi una boccata della peggiore realtà che ci circonda.
Assegno al libro:
3 stelle su 5

Dal libro:

- "Cercò di immaginare il futuro senza di lei. Famiglia e amici continuavano a dirgli che il tempo guarisce tutto, ma era proprio il tempo il suo nemico."

- "Le donne traggono maggior piacere dalla vendetta. - Sir Thomas Browne."

- "Osservando la canna nera della sua pistola di servizio, il detective Jason Scarsdale vide una promessa di pace. Premi il grilletto, spegni la luce, riposa per sempre."

venerdì 27 novembre 2015

"La straordinaria avventura di gatto Melanzana" - Manuela Menini


Editore AMAZON
Pagine 88

Prezzo ebook 0,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Narrativa italiana 


Melanzana è un gatto molto viziato ed egocentrico che vive in una bella fattoria. A causa del suo atteggiamento, nessuno degli animali lo sopporta, soprattutto Tobia, un grosso cane da pastore, ma a lui poco interessa: gli basta essere amato dalla sua padroncina, avere sempre la ciotola piena del cibo che preferisce e un posto caldo dove dormire durante l’inverno. Ma la sua vita sarà sconvolta da un evento inaspettato, grazie al quale imparerà a conoscere il sacrificio, l’umiltà, ma soprattutto il significato dell’amicizia. E, in tutto questo, avrà un ruolo fondamentale proprio Tobia.






È una pubblica consapevolezza il fatto che i gatti siano gli animali domestici più sornioni e approfittatori di tutti.
Non sono fedeli come i cani, è già tanto se ti fanno le fusa quando vogliono da mangiare! Non sono allegri come gli uccellini, al massimo emanano un’aurea di tranquillità mentre dormono al centro del letto relegando voi in un angolino.
Non sono nemmeno molto giocosi, se proprio devono, si disturbano a cacciare qualche topo, ma senza farla divenire un’abitudine, d'altronde il cibo glielo fornite già voi, perché affaticarsi tanto?
Questo sembra più o meno il ritratto del gatto Melanzana, un micio pigro, viziato ed odiato dalla maggior parte degli animali che vivono con lui alla fattoria.
Quello che lo detesta più di tutti è sicuramente il cane Tobia che non fa assolutamente nulla quando vede il gatto partire su di un camion verso la città.
In realtà, nessuno, a parte la sua padroncina, è triste per la sparizione dell’involuto animale, che si trova ora proprio in un bel guaio!
Disperso per la città in compagnia solo di un gatto randagio, come farà Melanzana senza la sua pancetta abbrustolita per colazione?
Una fiaba della buona notte, ideale per far addormentare serenamente i bambini.
Una storia senza pretese scritta con semplicità e fantasia.
Un doppio gruppo di personaggi umani e animali che cooperano per rendere la storia più simpatica ed allegra.
Un libro di poche pagine ma piene di una favola basata sull’amicizia e la solidarietà.
Assegno al libro: 
3 stelle su 5

Dal libro:

- "(...) il futuro aveva in serbo per lui delle sorprese che avrebbero cambiato la sua vita in un modo davvero insospettabile..."

- "Mi sa che questa volta mi sono cacciato in un bel pasticcio."

- "Nessuno mi ha mai chiamato, quindi non mi serve neanche un nome."

giovedì 26 novembre 2015

"Il contrabbandiere di parole" - Grueso Natalio


Editore SALANI
Pagine 245

Prezzo cartaceo 14.90 EURO
Prezzo ebook 9,99 EURO
Anno prima edizione 2014
Genere: Narrativa straniera 

Questo romanzo è un viaggio delicato nei nostri
sentimenti, un'avventura straripante di fantasia in cui confluiscono il desiderio, la gratitudine, la giustizia e i sogni. Nelle sue pagine transita un manipolo di personaggi che rimarranno per molto tempo nel cuore dei lettori: l'affascinante ladro Bruno Labastide, il prescrittore di libri, il cacciatore di sogni e la giovane giapponese dagli occhi color del miele che, ogni notte, sfida il destino dal suo appartamento veneziano. Magica e ipnotica, questa storia ci trasporta da Parigi a Buenos Aires, da Venezia all'Indocina, rendendoci complici dell'itinerario esistenziale dei suoi protagonisti che, pur sembrando perdenti solitari, in realtà raggiungono, senza quasi esserne consapevoli, l'obiettivo più alto e bello a cui l'uomo può aspirare: rendere felici gli altri.






Questo racconto inizia e finisce a Venezia con la figura dell’inafferrabile Keiko, una donna che dona piacere solo agli uomini che la riescono a conquistare con le parole.
Le regole di Keiko sono semplici, se vuoi passare la notte con lei devi scriverle qualcosa che la spinga a sceglierti tra le decine di altri pretendenti. E se verrai scelto, stai pur certo che sarà la notte più meravigliosa della tua vita, ma sappi anche che non potrà mai ripetersi.
Da Keiko ci si può andare una volta sola, non sono ammesse eccezioni.
Keiko è un personaggio particolare, ma non è il solo, tra queste pagine, che saprà stupirvi.
Questo libro, infatti, ospita tra le sue pagine diversi personaggi, uno più curioso dell’altro. 
C’è Horacio, il prescrittore di libri, che allo stesso modo in cui si prescrivono farmaci e cure, lui prescrive libri da leggere ai suoi svariati clienti.
E scusate se mi lascio prendere dall’entusiasmo nel descrivervi la figura del cacciatore di sogni, quell’essere mistico che vagabondando tra monti, laghi e pianure, bussa alle porte delle persone per realizzare i loro sogni. Nessuno lo può chiamare, lui sa perfettamente da chi andare.
Un manipolo di affascinanti e particolarissimi personaggi che vi faranno viaggiare da una parte all’altra del mondo, vivendo tra le parole di una storia senza capo né coda. 
Perché sì, in effetti, questo libro appare più come un agglomerato di racconti che come un’unica e compatta storia.
Leggendolo si ha come l’impressione che lo scrittore abbia riversato su quest’unico libro tutti i pensieri e i racconti sconnessi che gli vagavano per la mente.
Più che una storia è uno strano miscuglio di personaggi rari e seducenti che sapranno molto bene come farvi confondere tra le parole di questo scritto.
Un libro più profondo di quel che appare, creato con parole ammaliatrici, tanto che vi parrà di essere corteggiati dallo scrittore stesso.
Un’opera singolare, ma caotica al punto di non capire perché vi piace così tanto e al tempo stesso perché vi dona quel senso pressante di smarrimento.
Un libro dal titolo inebriante, scritto di getto in cui si celano racconti indimenticabili e assurdi, eppure anche così esotici.
Assegno al libro: 
4 stelle su 5

Dal libro:

- "Arriva un momento in cui la solitudine è così profonda che ti penetra nelle ossa, come ti penetra l'umidità delle calli di Venezia in un'alba di gennaio (...)."

- "L'unica cosa che gli rimase chiara in testa fu che l'essere umano può essere diabolicamente crudele, e che sotto le stelle, per belle che siano, alla fine siamo sempre tutti soli e indifesi."

- "Nella vita alla fine arriva tutto, arriva anche la morte, perciò non vale la pena vivere male senza ragione."

mercoledì 25 novembre 2015

"Il sogno di Brandon" - Salvatore Dolmetti


Editore BOOK SPRINT
Pagine 340

Prezzo cartaceo 19.10 EURO
Prezzo ebook 4,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Narrativa italiana 

Brandon, il cui nome è un tributo all’indimenticabile
Brandon Lee, è un ragazzo con un sogno nel cassetto: vuole diventare una rock star. Impara da autodidatta, a suonare la chitarra quando era ancora un bambino. Vive a Grey Land, un quartiere malfamato, dove
domina la criminalità. Nonostante tutto riesce a mantenere il suo buon cuore e non smette di credere nei suoi sogni. È un ragazzo dal carattere forte, ribelle e sicuro di sé. Fidanzato con Michelle, la più bella e ricca della città, ma da sempre, il suo cuore batte per la compagna di banco Isabel. L’amore per la musica, lo porterà a raggiungere il successo rendendolo però schiavo del denaro e nella carriera da rock star rivelerà di avere ancora un altro sogno da realizzare, più grande e importante di quello iniziale. Con l’aiuto del suo migliore amico Morgan e intimorito dalla maledizione delle rock star di morire a ventisette anni, Brandon tornerà sui suoi passi, per riprendersi ciò che gli appartiene, nulla però sarà così facile… Intrecci, amori passioni, amicizie, di un gruppo di ragazzi e i loro sogni.






I sogni sono il motore che anima la nostra vita, sono il carburante che ci spinge a non fermarci, a fare di più, a dare il massimo per realizzare i desideri celati nel nostro cuore.
I sogni sono il pane quotidiano degli adolescenti, come Brandon, ragazzo dei quartieri poveri e malfamati che sogna di diventare una rockstar.
È il suo desiderio più grande, tanto che è disposto a rubare alla sua scuola i fondi per i testi della classe pur di avere i soldi per potersi comprare una chitarra!
Nelle sue fantasie, però, Brandon non è solo. Al suo fianco, a sognare con lui, a credere in lui, ad incitarlo, ci sono gli amici di sempre, quelli con cui si ritrova a mettere insieme quattro note cantate al parco un po’ triste e mal frequentato dove si riuniscono sempre.
Sono Morgan, il fratello acquisito, Isabel, la ragazza che ama da sempre, Michelle, la fidanzata bellissima e mai amata, Sara, Samuel, Shelly e tutti quei ragazzi che in un modo o nell’altro rientrano a far parte della vita di Brandon.
Perché nonostante il titolo, in questo libro sognano un po’ tutti.
Chi di diventare famoso, chi di conquistare la persona amata, ma tutti, in egual misura, di poter essere felici.
Questa storia racchiude le vite di molti ragazzi, dai più snob a quelli in difficoltà.
Parla di quanto la vita riesca ad illuderci, a spingerci fin dove sogniamo di essere, per poi farci pagare il conto di quel breve ma meraviglioso viaggio nella terra delle grandi possibilità.
Un testo che si sviluppa fra vari colpi di testa adolescenziali, tra cotte non ricambiate e aspettative su una vita che non sarà mai all’altezza dei sogni, perché se così fosse, che senso avrebbe abbandonarsi a sognare l’impossibile?
Un racconto che si è dimostrato essere leggero e onirico ma che proprio sul finale scivola pesantemente sull’imperdonabile errore dell’osare troppo.
Assolutamente strana e incomprensibile l’improvvisa malattia di Isabel, decisamente ingiustificata la scelta di Samuel, in quanto nessuna persona che dimostra di amare così profondamente la sua famiglia si lascerebbe andare a una decisione egoista come la sua e ultimo, ma non meno seccante, la fine non fine di Brandon, che mi ha ricorda tanto una di quelle storielle lette su Facebook e che tanto mi fanno irritare per la loro incongruenza e inadeguatezza con la realtà.
Un libro che aveva tutta l’aria di essere una lettura spensierata, ma che purtroppo si è rovinato sul finale.
Un testo non privo di qualche errore, ma nonostante tutto ricco di speranza e purtroppo delle inevitabili disillusioni della vita.
Un gruppo di personaggi interessanti, ognuno con il suo bagaglio di problemi ed emozioni.
Uno scritto nato da un testo svolto alle superiori che mantiene la sua identità adolescenziale, appesantita dai problemi della vita reale.
Un libro a cui assegno:
3 stelle su 5

- "Certo, realizzerò il mio sogno!"

- "(...) l'importante è amare la vita, essere leali."

- "Che ti succede Brandon? Non ti riconosco più."

Regali di Natale per un vero Lettore

Per la rubrica:

Fare un regalo a un lettore è semplicissimo, gli si regala un libro o un buono acquisto spendibile in libreria e lui è più che contento.
Ma se si vuole strafare e impressionarlo veramente?
Ecco qualche idea carina ed originale.

Il “Book Journal” è un libricino simile ad un’agenda che serve a registrare i libri letti.
Al suo interno, oltre ad alcune pagine bianche per gli appunti, si trovano numerosi fogli su cui è stampata una tabella dove bisogna inserire i dati del libro (titolo e autore, codice, trama, anno di stampa del libro, citazione e altri piccoli dettagli).
Le pagine, per un totale di 240, sono divise in ordine alfabetico, così da trovare immediatamente il libro che si cerca.
Questo catalogatore è provvisto di tre pratici segnalibri a nastro e di una tasca interna espandibile.
In regalo con il libricino, 202 etichette di cui 150 colorate con icone e 12 per personalizzare la copertina.
Il “Book Journal”, che misura 13x21 cm, costa all’incirca 20.00€ e posso assicurarvi che renderà felice il più ordinato degli scrittori.

Se il vostro amico Lettore non esce mai senza cravatta, ecco un regalo divertente per lui: la cravatta Sherlock Holmes.
Potete scegliere tra diversi colori ed ognuna riporta l’immagine di Sherlock Holmes e dell’ipotetico mastico di Baskervilles. Inoltre, è stampata sopra anche una citazione tratta dal libro: ““The world is full of obvious things which nobody by any chance ever observes.” “Il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare.”
Le cravatte sono in vendita su Etsy a circa 23.00€ e se non vi piace il tema Sherlock Holmes, potete dare un’occhiata a quelle in stile Edgar Allan Poe, che mostrano l’immagine del famoso corvo accostato al poema che compare in "The Raven", vendute al medesimo prezzo delle altre.

Se il lettore a cui volete fare un regalo è in possesso di un kindle o di un iphone, quale migliore regalo se non una cover uguale alla copertina dei suoi libri preferiti? 
Su Etsy sono vendute decine di cover diverse per svariati dispositivi.
Dalle cover classiche per kindle firmate KleverCase in vendita a 36.00€ alle custodie per iphone (e non solo) finemente decorate e raffiguranti dalle più semplici librerie alle più complesse pagine scritte dei libri.
I soggetti raffigurati sono multipli, dalle copertine dei libri, ai personaggi. 
Decisamente un regalo utile e funzionale. 

Una tenda doccia per i Lettori che vogliono lavarsi con stile!
Su Cafepress troverete un sacco di tende dagli ampi disegni. Da Jane Eyre ad Alice nel paese delle meraviglie, dall'immagine di una libreria al profilo di Sherlock Holmes, dalle figure più estreme ed artistiche alle semplici citazioni.
Quasi tutte le tende sono vendute a un prezzo di circa 68.00€.
Di sicuro lascerete di stucco il Lettore a cui la regalerete.

Se il Lettore in questione è una Lei, allora quale regalo migliore che un paio di collant scritti?
Dalle frasi prese dal Trono di spade a quelle di Orgoglio e pregiudizio, da non dimenticare poi il Piccolo principe!
Un set di calze una più bella dell'altra, in vendita su Etsy a circa 20€. 
Naturalmente si può scegliere la taglia ed anche il colore di sfondo, per adattarle ai gusti della fortunata Lettrice.


Una Ebookcard del valore di 10€ da regalare ai tuoi amici o parenti.
Basta andare sul sito di Nativi Digitali Edizioni e seguire le indicazioni per acquistare e inviare con successo la card.
Chi ne è in possesso può acquistare tutti gli ebook della casa editrice per un valore di 10 €.
Il regalo puoi spedirlo tu oppure chiedere alla casa editrice di inviarlo direttamente al destinatario del tuo regalo.
Un dono semplice e comodo da fare, che renderà felici i vostri amici Lettori.