Translate

giovedì 31 dicembre 2015

Propositi per l'anno nuovo


Quante pagine abbiamo sfogliato quest'anno, miei cari Lettori?
Quante libri nuovi abbiamo scoperto assieme?
Quanti nuove emozioni ci attenderanno?
Io spero solo che la nostra dose di stupore e meraviglia non si sia esaurita e che il prossimo anno ci porti sorrisi e sogni quanta basta per sopravvivere serenamente.
Auguro a tutti voi un 2016 felice, e spero di poterlo passare insieme a voi.

Ecco i miei propositi letterari per l'anno nuovo:

1. Riuscire a finire di leggere tutti i libri che ho acquisto, iniziando da quelli che risalgono a circa tre anni fa.
Amo acquistare nuovi libri con cui arricchire la mia libreria ... il problema è che ho centinaia di letture da fare per il blog e gli autori, e molto spesso lascio da parte i libri che ho comprato io.
Quest'anno voglio dare alla mia libreria più spazio!

2. Leggere più libri di quelli letti quest'anno
Nel 2014 ho letto all'incirca 80 libri, quest'anno ne ho letti circa 140, il prossimo anno voglio arrivare almeno a 150 ... ce la farò?

3. Trovare un libro che sia in grado di spodestare uno di quelli della mia top10
Sono quasi due anni che la mia top10 è invariata. I miei libri preferiti non riescono ad essere superati da altri, non riesco a trovare nuove letture all'altezza delle vecchie. Quest'anno voglio trovare almeno un libro in grado di entrare nella mia top10.

4. Far crescere ancora più le mie pagine
Il mio obbiettivo è raggiungere un numero ancora maggiore di Lettori, con cui parlare e scambiare consigli letterari. Spero inoltre di collaborare con ancora più case editrici, voglio rendere le mie pagine dei salotti letterari dove lettori, autori ed editori possono transitare.

5. Rileggere per l'ennesima volta "Orgoglio e pregiudizio"
E' il mio libro preferito, il libro che mi ha resa una Lettrice. Lo leggo per ricordarmi ogni anno di come ho fatto a divenire una Lettrice appassionata.

6. Superare un mio pregiudizio letterario, leggendo almeno un libro che ho snobbato
A volte, mi capita di ignorare dei libri a prescindere. Nel 2016 voglio andare contro i miei pregiudizi e provare a vedere se posso fidarmi ciecamente o meno delle mie prime impressioni.

7. Leggere almeno un libro di quei generi che solitamente leggo di meno
Filosofia, biografie, storici, sono generi che mi piacciono ma che non leggo spesso. Devo impegnarmi, quindi, perchè li voglio nella mia libreria nel 2016.

8. Riuscire a finire "Il Signore degli anelli"
Sto leggendo questo libro da 10 anni eppure non l'ho ancora finito. E mi sa che non lo finirò nemmeno nel 2016. Sperare non guasta, dopotutto.

9. Finire almeno uno di quei libri che ho lasciato in sospeso.
Odio non finire un libro, ma a volte capita che li lasci in sospeso. Il prossimo anno, quindi, voglio chiudere definitivamente alcuni libri che non avevo concluso nel 2015.

10. Scoprire un modo per entrare nei libri
Cerco la strada per perdermi nei libri ogni anno. Finora non ho avuto fortuna, riproverò anche nel 2016.

mercoledì 30 dicembre 2015

"Storie di un Viaggiatore Immortale" - Andrea Casalboni


Editore NATIVI DIGITALI EDIZIONI  
Pagine 120

Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 2013
Genere: Fantasy


Tristan Garden, nato nella campagna inglese del XIV secolo, non è
un uomo come tutti gli altri: non gli servono cibo e acqua per nutrirsi, ma storie, lette o ascoltate.
Le Storie di un Viaggiatore Immortale altro non sono che la vita di Tristan, raccontata da lui stesso, una vita fatta di  pellegrinaggi e avventure a cavallo tra i secoli fino ai giorni nostri, cibandosi delle tante storie di un’umanità in perenne mutamento, ma che, come riflette amaramente Tristan, ripete spesso gli stessi errori. Le peregrinazioni e i viaggi di questo strano eroe, che invecchia quando racconta o scrive ma ringiovanisce quando ascolta o legge, sono alternate di continuo a brevi racconti di varia natura ma sempre carichi di spunti di riflessione sulla natura umana e sul potere dell’atto creativo, qualunque esso sia.
Storie di un Viaggiatore Immortale di Andrea Casalboni, a metà tra un romanzo e una raccolta di racconti, tra la storia e la finzione, è in parte un viaggio tra i continenti e i secoli, in parte una sintesi sulla storia della civiltà moderna e in parte una retrospettiva agrodolce sugli uomini, sulle loro azioni, sulle loro passioni e, ovviamente, sulle loro storie.








Ultima lettura dell’anno! Ultima lettura dell’anno! Ultima lettura dell’anno!
Attenzione! E’ con grande piacere che vi comunico che chiudo il catalogo “recensioni 2015” con un’opera fantasy piena zeppa di storie!
“Cosa? Cosa? Cosa? Che genere di storie?” mi chiederete voi.
Ebbene, miei cari Lettori, questo libro contiene il racconto della vita di una persona molto speciale, quella di Tristan Garden.
“Cos’ha di così speciale questo personaggio?”
Si nutre, letteralmente, di storie!
Tristan, infatti, per crescere e vivere non mangia cibo comune come noi ma, bensì, storie fantastiche o reali, che si procura viaggiando nel mondo per secoli e secoli.
Dopo essere cresciuto in un monastero tra pile di libri antichi, Tristan parte alla scoperta del mondo.
1360, 1450, 1598, 1600 fino ad arrivare ai giorni nostri. Il nostro protagonista non ha limiti né di tempo né di spazio.
Ha seguito menestrelli, era presente quando Gutemberg ha stampato per la prima volta un libro. Ha vissuto guerre e carestie, ha visto sovrani e despoti contendersi i troni d’Europa.
Tra racconti e personaggi vari, Tristan ci porta con sé durante l’avventura della sua vita, descrivendoci i sentimenti e i paesaggi che caratterizzano le ere attraversate.
Un libro che racchiude fatti storici e avvenimenti vari.
Un misto di pensieri e di nomi inerenti posti e persone che già conoscete o che imparerete a conoscere.
Più che la storia di Tristan, però, questo sembra il resoconto di secoli di esistenze. Il libro, infatti, parla soprattutto degli eventi in cui s’imbatte il nostro protagonista durante le sue peripezie, piuttosto che della sua vita.
Alcune parti del libro, inoltre, non si amalgamano perfettamente con il resto del testo, sono come distaccate, e finiscono con il distrarre il Lettore.
La trama è invitante ma non è stata valorizzata al massimo, sono certa, infatti, che con un po’ più di lavoro, lo scrittore sarebbe riuscito a donarci un volume ancora più brillante.
La narrazione è scorrevole ma un po’ dispersiva.
In generale, il libro non è male, anche se poteva essere realizzato meglio, concentrando maggiormente l'attenzione del Lettore sulla storia personale del protagonista.
Assegno al libro:
3 stelle su 5

Dal libro: 

- "Gott mit Uns", Dio è con noi. Ma noi chi?"

- "Se questa è la guerra, non voglio vederla mai più."

- "Sarebbe bello durare quanto i racconti che abbiamo ascoltato e che raccontiamo. Ma loro dureranno più di noi. (Stefano Benni)"

- "Non combattere" significa anche capire quand'è il momento di uscire di scena."

martedì 29 dicembre 2015

I Mad Hatter Awards 2015


 E' con grandissimo piacere che vi do il benvenuto ai primi "Mad Hatter Awards", i premi del Cappellaio Matto per i migliori libri letti nel 2015!
Ci saranno tre categorie più una special, oltre a un riassunto dei traguardi raggiunti quest'anno.
I libri in gara sono quelli che ho letto nel 2015 a prescindere dal loro anno di pubblicazione. 
Ogni libro in gara è stato giudicato in base a specifiche caratteristiche durante il corso dell'anno e ad ognuno è stato dato un punteggio.
Quelli qui sotto riportati, sono i libri che ho ritenuto migliori fra tutte le letture che ho avuto quest'anno.
Ai libri segnalati qui sotto verrà dato un punteggio totale in Cappelli.
Vediamo le categorie in gara!

Miglior libro letto 2015

Saranno 10 i libri che si aggiudicheranno questo premio.
I punteggi verranno assegnati in base alla copertina, alla trama, alla narrazione, ai personaggi e al finale.
Per ogni caratteristica verrà dato un punteggio da 1 a 10 e il voto finale verrà tramutato in Cappelli.

Miglior libro emergente 2015

Saranno 5 i libri che si aggiudicheranno questo premio.
I punteggi verranno assegnati in base alla copertina, alla trama, alla narrazione, ai personaggi e al finale.
Per ogni caratteristica verrà dato un punteggio da 1 a 10 e il voto finale verrà tramutato in Cappelli.

Miglior copertina 2015

Il libro con la miglior copertina verrà scelto tra tutti quelli che ho letto quest'anno.
Verrà annunciato direttamente il vincitore che verrà scelto in base al colore, all'immagine e alla grafica del titolo.

Per la categoria speciale abbiamo:
Miglior recensione 2015

Siete state voi Lettori su Facebook a scegliere quale delle mie recensioni 2015 è stata la migliore.
Attraverso i "mi piace" avete decretato la migliore.

Prima di vedere i libri che si sono aggiudicati i vari posti nelle categorie, diamo un'occhiata ai dati 2015 di lettura.

141 Libri Letti
+30.000 Pagine sfogliate
28 Scrittori emergenti conosciuti
114 Recensioni scritte
+44 Libri aggiunti alla libreria


Ed ora, vediamo i libri che si sono aggiudicati i:


Per la categoria: 

Editore OSCAR MONDADORI 
Pagine 543
Prezzo cartaceo 10,50 EURO
Prezzo ebook 2,99 EURO 
Anno prima edizione 1847
Genere: Classico 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/01/jane-eyre-charlotte-bronte.html

"Dopo un'infanzia difficile, di povertà e di privazioni, la giovane Jane trova la via del riscatto: si procura un lavoro come istitutrice presso la casa di un ricco gentiluomo, il signor Rochester. I due iniziano a conoscersi, si parlano, si confrontano e imparano a rispettarsi. Dal rispetto nasce l'amore e la possibilità per Jane di una vita serena. Ma proprio quando un futuro meraviglioso appare vicino, viene alla luce una terribile verità, quasi a dimostrare che Jane non può essere felice, non può avere l'amore, non può sfuggire al suo destino. Rochester sembra celare un tremendo segreto: una presenza minacciosa si aggira infatti nelle soffitte del suo tetro palazzo."

Copertina: 4/10
Trama: 9/10
Narrazione: 9/10
Personaggi: 10/10
Finale: 9/10
Punteggio finale: 41/50
Cappelli: 





Editore: PIEMME
Pagine 315
Prezzo cartaceo 11,00 EURO
Anno prima edizione 2007
Genere: Romanzo storico
Recensione:http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/04/il-diario-perduto-di-jane-austen-james.html

"Quelli che leggono i miei romanzi potrebbero chiedersi come può una donna, che nella sua vita non è mai stata nemmeno corteggiata e che non ha mai provato la meravigliosa sintonia di anima e corpo che unisce due persone, pretendere di scrivere sull'amore. La mia risposta è che una mente astuta e un occhio attento, uniti a una fervida immaginazione, possono creare qualsiasi tipo di illusione letteraria. La verità è che ho conosciuto un uomo che mi ha fatto provare realmente le profonde emozioni che descrivevo nei miei libri, che ha risvegliato la mia anima, da lungo tempo ormai sopita. Di quest'uomo non ho mai potuto parlare, ho dovuto relegare il mio amore per lui in un angolo nascosto del mio cuore e bandirlo per sempre. Io, però, non l'ho dimenticato." E se la vita di Jane Austen non fosse stata esattamente come ce l'hanno raccontata? Se dietro ai personaggi indimenticabili di Mr. Darcy, Willoughby ed Edward Ferrars si nascondesse un uomo reale? C'è un solo scritto che riporta questa storia mai dimenticata, per Jane fu il più intimo, il più vero: il suo diario."

Copertina: 5/10
Trama: 9/10
Narrazione: 9/10
Personaggi: 10/10
Finale: 6/10
Punteggio finale: 39/50
Cappelli: 



Editore GARZANTI 
Pagine 166
Prezzo cartaceo 14,90 EURO  
Prezzo ebook 8,99 EURO 
Anno prima edizione 2014
Genere: Narrativa straniera 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/08/il-tredicesimo-dono-joanne-huist-smith.html

""Mamma, abbiamo perso l'autobus." È la mattina di un freddo e grigio 13 dicembre, e Joanne viene svegliata improvvisamente dai suoi tre figli in tremendo ritardo per la scuola. Ancora non sanno che quel giorno la loro vita sta per cambiare per sempre. Mentre di corsa escono di casa, qualcosa li blocca d'un tratto sulla porta: all'ingresso, con un grande fiocco, una splendida stella di Natale. Chi può averla portata lì? Il bigliettino che l'accompagna è firmato, misteriosamente, "I vostri cari amici". Mancano tredici giorni a Natale, e Joanne distrattamente passa oltre: è ancora recente la morte di Rick, suo marito, e vorrebbe solo che queste feste passassero il prima possibile. Troppi i ricordi, troppo il dolore. Ma giorno dopo giorno altri regali continuano ad arrivare puntualmente, e mai nessun indizio su chi possa essere il benefattore. La diffidenza di Joanne diventa prima curiosità, poi stupore nel vedere i suoi figli riprendere a ridere, a giocare, a divertirsi insieme. Sembra quasi che stiano tornando a essere una vera famiglia. E il mattino di Natale, mentre li guarda finalmente felici scartare i loro regali sotto l'albero addobbato, Joanne scopre il più prezioso e magico dei doni. Quello di cui non vorrà mai più fare a meno, e il cui segreto ha scelto di condividere con i suoi lettori."

Copertina: 8/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 8/10
Finale: 8/10
Punteggio finale: 40/50
Cappelli: 




Editore LEGGEREDITORE 
Pagine 296
Prezzo ebook 4,99 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere: Romanzo Rosa 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/09/lincastro-imperfetto-colleen-hoover.html

"Quando Tate Collins trova il pilota Miles Archer svenuto davanti alla sua
porta di casa, non è decisamente amore a prima vista. Non si considerano neanche amici. Ciò che loro hanno, però, è un’innegabile reciproca attrazione.
Lui non cerca l’amore e lei non ha tempo per una relazione, ma la chimica tra loro non può essere ignorata. Una volta messi in chiaro i propri desideri, i due si rendono conto di aver trovato un accordo, almeno finchè Tate rispetterà due semplici regole: mai fare domande sul passato e non aspettarsi un futuro.
Tate cerca di convincersi che va tutto bene, ma presto si rende conto che è più difficile di quanto pensasse. Sarà in grado di dire di no a quel sexy pilota che abita proprio accanto a lei?"

Copertina: 7/10
Trama: 9/10
Narrazione: 10/10
Personaggi: 8/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 41/50
Cappelli: 




Editore NATIVI DIGITALI EDIZIONI
Pagine 250
Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Fantasy 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.com/2015/05/la-croce-della-vita-valentina-marcone.html

"La tradizionale famiglia felice con mamma, papà e due figli? Storia vecchia. Molti bambini crescono benissimo con due papà o una mamma single. Io ho avuto un’infanzia splendida e sono crescita con tre uomini, Michele, Gabriel e Raffaele, i Fratelli Sincore, che di angelico hanno solo i nomi. Non mi hanno scelta, né adottata, sono stati praticamente costretti a tenermi con loro e contro ogni aspettativa, invece che mangiarmi, mi hanno amata come una figlia. Esagero? No, sono tre vampiri. Certo, essere la profetica bambina che sigilla la pace tra due razze ha sicuramente aiutato, ma tenermi al sicuro non implicava loro di crescermi e amarmi come invece hanno fatto.

Ah dimenticavo, sono una Furia. – Deva"

Copertina: 8/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 9/10
Finale: 8/10
Punteggio finale: 41/50
Cappelli: 




Editore GARZANTI 
Pagine 334
Prezzo cartaceo 18,60 EURO
Prezzo ebook 9,99 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere: Narrativa straniera 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.com/2015/09/le-ali-della-vita-diffenbaugh-vanessa.html

"È notte e la nebbia è illuminata a tratti dai fari delle macchine che sfrecciano accanto a lei. Letty si asciuga l'ennesima lacrima e preme ancora più forte il piede sull'acceleratore. Deve correre il più lontano possibile, fuggire da tutti i suoi sbagli, è la cosa migliore per tutti. Perché la sua vita è stata difficile, ha inanellato una serie di errori uno dietro l'altro e adesso tutte le sue paure sono tornate a tormentarla, senza lasciarle una via di scampo. Intanto, ormai molte miglia lontano, i suoi due figli, Alex e la piccola Luna, stanno dormendo serenamente. Non sanno che la mamma li ha lasciati da soli nel loro letto, schiacciata dal terrore di non essere una buona madre. Convinta che senza di lei Alex e Luna saranno più felici. Quando Alex si sveglia e si accorge che Letty non c'è più, capisce che non deve farsi prendere dal panico. Deve occuparsi della sorellina e seguire le regole. Perché Alex ha quindici anni ed è solo un ragazzino, ma è dovuto crescere in fretta per aiutare sua madre Letty e i suoi occhi troppo spesso tristi. A volte guarda verso il cielo e sogna di volare via, in un posto dove l'azzurro del cielo li possa di nuovo colorare di felicità. La sua passione sono la matematica e lo studio delle rotte migratorie degli uccelli. Da loro ha imparato che non importa quanto voli lontano, c'è sempre un modo per tornare a casa. Alex sa che deve trovare il modo di far tornare anche la sua mamma."

Copertina: 8/10
Trama: 9/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 8/10
Finale: 8/10
Punteggio finale: 41/50
Cappelli: 




Editore MONDADORI 
Pagine 291
Prezzo cartaceo 9,50
Prezzo ebook 4,99 EURO 
Anno prima edizione 2011
Genere: Narrativa straniera 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/10/a-guardar-le-stelle-gillard-linda.html

"Marianne Fraser è cieca dalla nascita, ma questo non le ha impedito di conoscere l'amore e di sposarsi. Dopo pochi mesi di matrimonio, però, appena ventisettenne, rimane vedova e sola. Ora, ha quarantacinque anni e conduce un'esistenza solitaria a Edimburgo, insieme alla sorella Louise. La sua natura passionale trova espressione e consolazione nella musica: un amore che scopre di condividere con Keir, l'uomo conosciuto casualmente una sera d'inverno, quando, sulla porta di casa, la aiuta a raccogliere le chiavi. Ruvido fin quasi alla maleducazione, Keir non fa concessioni alla condizione della donna, che per lui non è menomata: è speciale. Come è speciale il suo modo viscerale di "guardare" il mondo attraverso il tatto, l'udito e l'odorato. Ma fino a che punto Marianne può fidarsi di questo sfuggente sconosciuto, che vuole portarla sulla sua isola natale, Skye, per farle "vedere" le stelle?"

Copertina: 5/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 8/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 36/50
Cappelli: 

Editore POLILLO  
Pagine 252
Prezzo cartaceo 14,90 EURO  
Anno prima edizione1989
Genere: Giallo storico 
Recensione:

"Protagonista di una serie di mystery che l’hanno resa uno dei personaggi letterari più popolari d’Australia, Phryne Fisher incarna l’ideale di donna degli anni Venti, una creatura dalla forte carica sensuale, avventurosa, indipendente, spregiudicata. Non a caso si è scelta un “lavoro inadatto a una donna”, quello di investigatore privato. Bella come la celebre cortigiana greca di cui porta il nome, elegante come un figurino di Erté, affascinante come la Lulu del film di Pabst, Phryne, all’inizio di questo primo romanzo, è una delle giovani più ammirate dell’alta società londinese, ma nel contempo una delle più annoiate. Non ne può più di cenare accanto a colonnelli in pensione, ballare con giovanotti dal mento sfuggente e fare la dama di carità. Così, quando le viene chiesto di occuparsi di una strana vicenda a Melbourne, decide di improvvisarsi detective e di tornare in Australia, la patria che aveva lasciato dopo che un’inaspettata eredità aveva cambiato la sua vita e quella della sua famiglia. Non appena giunge a destinazione, si trova coinvolta in una serie di misteri in cui figurano mogli avvelenate, poliziotti corrotti, un seducente ballerino russo e un inafferrabile “re della neve”. E ad accompagnare la vicenda gialla, un’affascinante ricostruzione ambientale degli anni Venti."

Copertina: 5/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 9/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 37/50
Cappelli: 






Editore GIUNTI
Pagine 224
Prezzo cartaceo 12,90 EURO 
Prezzo ebook 6,99 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere: Giallo 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/08/la-pieta-dellacqua-antonio-fusco.html

"È un ferragosto rovente e sulle colline toscane ai confini di Valdenza viene trovato il corpo di un uomo, ucciso con una revolverata alla nuca, sotto quello che in paese tutti chiamano "il castagno dell'impiccato". Non un omicidio qualunque, ma una vera e propria esecuzione, come risulta subito evidente all'occhio esperto del commissario Casabona, costretto a rientrare in tutta fretta dalle ferie, dopo un'accesa discussione con la moglie. Casabona non fa in tempo a dare inizio alle indagini, però, che il caso gli viene sottratto dalla direzione antimafia. Strano, molto strano. Come l'atmosfera di quei luoghi: dopo lo svuotamento della diga costruita nel dopoguerra, dalle acque del lago è riemerso il vecchio borgo fantasma di Torre Ghibellina, con le sue casupole di pietra, l'antico campanile e il piccolo cimitero. E fra le centinaia di turisti accorsi per l'evento, Casabona si imbatte in Monique, un'affascinante e indomita giornalista francese. O almeno, questo è ciò che dice di essere. Perché in realtà la donna sta indagando su un misterioso dossier che denuncia una strage nazista avvenuta proprio nel paesino sommerso. Un dossier scottante, passato di mano in mano come una sentenza di morte, portandosi dietro un'inspiegabile catena di omicidi. E tra una fuga a Parigi e un precipitoso rientro sui colli, Casabona sarà chiamato a scoprire che cosa nascondono da decenni le acque torbide del lago di Bali. Qual è il prezzo della verità? E può la giustizia aiutare a dimenticare?"

Copertina: 5/10
Trama: 9/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 7/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 36/50
Cappelli: 



Editore NATIVI DIGITALI EDIZIONE 
Pagine 70
Prezzo ebook 2,99 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere: Fantasy 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/09/una-notte-di-ordinaria-follia-alessio.html

"Manhattan: risvegliatasi nel bel mezzo di Central Park, una caparbia killer a contratto scopre di aver mancato clamorosamente il suo ultimo bersaglio. Non solo ha fallito, ma a stento ricorda quello che le è successo negli ultimi giorni. E le cattive notizie non sono ancora finite: uno sfacciato diciassettenne le confessa candidamente di averla uccisa pochi istanti prima. Il resto è... complicato.

Tra night club, società segrete, improbabili complotti e sparatorie a cielo aperto, benvenuti alla notte delle notti! In compagnia dell'irriverente vampiro Nik, della mafia russa e di galloni di sangue caldo!
“Una Notte di Ordinaria Follia” di Alessio Filisdeo, autore di “Le Memorie Oscure”, ci presenta un XXI secolo in salsa gotica, tra pulp e umorismo nero, mischiando insieme generi differenti e mantenendo un ritmo di narrazione serrato: sembra un cocktail, ma si “beve” come uno shot."

Copertina: 5/10
Trama: 8/10
Narrazione: 7/10
Personaggi: 9/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 36/50
Cappelli: 







Per la categoria: 
Editore AMAZON
Pagine 364
Prezzo cartaceo 9,88 EURO
Prezzo ebook 1,50 EURO 
Anno prima edizione 2014
Genere: Romanzo Rosa 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.com/2015/09/un-romanzo-per-amarti-malia-delrai.html

"Diana è una studentessa universitaria in cerca del suo scopo nella vita. Attraversa un momento difficile, uno di quelli impossibili da superare, ma i libri l’aiutano a evadere dalla realtà e la passione per la lettura la assorbe completamente. Dentro di sé rimugina sulla tristezza che non l’abbandona e la demoralizza. Daniel è uno scrittore di fama nazionale, lui… indissolubilmente legato al suo amore per le lettere e la parola scritta. Alla ricerca di ispirazione, si imbatte per caso nella sua musa, che lo spinge a scrivere un romanzo di vita e d’amore: Un romanzo per amarti. Daniel si chiude così nel suo studio, dove si dedica a ciò che più gli piace fare, ma da quel momento in poi le sue priorità cambieranno: Diana diventerà il suo primo pensiero e la sua massima aspirazione.
A volte un romanzo può cambiarti la vita. I protagonisti di questa storia sono un esempio di amore vero, dove la passione unisce in un pochi giorni e divampa proprio come un fuoco. Credetemi, il colpo di fulmine esiste."

Copertina: 5/10
Trama: 7/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 9/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 36/50
Cappelli: 
Editore YOUCANPRINT 
Pagine 158
Prezzo cartaceo 9,78 EURO
Prezzo ebook 1,49 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Giallo 

"Ci sono segreti che solo la profondità dell'acqua può nascondere...
Misterioso, delicato, ed a tratti evocativo nonostante la durezza del tema trattato (l' omicidio di un bambino) Le ossa del lago e' un romanzo thriller diverso dal suo genere, dove lo sviluppo della psiche dei suoi protagonisti si scontra con la crudeltà degli avvenimenti della loro vita, facendoci riflettere, profondamente, tra le righe della sua storia, sulle fragilità, le paure, le inquietudini dell'animo umano.
E' una notte di mezza estate quando Jude, una giovane mamma, si suicida sulla riva del lago Silver Lake nel New Hampshire.
In quello stesso lago un mese e mezzo prima viene ritrovato il corpicino senza vita del suo bambino, Marcos, ucciso da un'assassino che non ha ancora un nome.
Al ritrovamento del piccolo partecipa anche Kate, novella poliziotta da poco trasferitasi a Silver Lake da Atlanta.
Kate e' nuova del posto ma non riesce ad accettare l'ingiustizia subita dal piccolo, vuole dare un nome al suo assassino, e forse, vuole anche far pace con se stessa, anche a costo di riaprire ferite e segreti nascosti tra le sponde ed i verdi alberi del lago d'argento...
Lo spaccato di una tranquilla cittadina statunitense visto dagli occhi di Kate, uno sguardo di sofferenza che rispecchia quello dei suoi protagonisti, e che mette a fuoco timori reconditi, pregiudizi e segreti, coi quali, emersi come incubi, ciascuno deve fare i conti. Una “terribile normalità” del territorio fa da contrappeso alla spaventosa soluzione che sta dietro a questo romanzo criminale."

Copertina: 7/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 8/10
Finale: 8/10
Punteggio finale: 39/50
Cappelli: 



Editore YOUCANPRINT
Pagine 264

Prezzo cartaceo 24,50 EURO
Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere Fantasy

Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/11/dralon-mc-willems.html

"La famiglia Moffet è una famiglia come tante. Conduce una vita semplice
e tranquilla in una graziosa casetta a due piani nei sobborghi di Londra… questo, fino a quando non riceve, per mano di uno strano postino, un misterioso pacco che la catapulterà, senza volerlo, in un mondo sconosciuto e fantastico; un mondo al contrario, popolato da bastoni e ciottoli parlanti, scarpe che danno il benvenuto, custodi di sasso, lampade e calderoni magici, indovini burloni e fiammiferi urlanti in grado di svelare strade segrete.
Un magico e avventuroso viaggio che porterà i protagonisti a scontrarsi contro malvagie forze oscure e a percorrere gli impervi sentieri del cambiamento e della crescita interiore."

Copertina: 9/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 8/10
Finale: 8/10
Punteggio finale: 41/50
Cappelli: 



Editore NARCISSUS 
Pagine 124
Prezzo ebook 0,99 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere: Romanzo Rosa 
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/09/un-amore-firmato-louboutin-giulia-rizzi.html

"Rebecca Losi è la pecora nera della famiglia. A trent'anni suonati vive
ancora a Verona, nell'appartamento che condivide con Alessandra e Fabrizia dai tempi dell'università, e si barcamena fra un lavoro poco redditizio e la passione per la scrittura. Nonostante le pressioni delle invadenti zie, non ha nessuna intenzione di sposarsi e “mettere la testa a posto”, come hanno fatto i suoi fratelli maggiori. Al contrario, lei è una donna indipendente e non ha alcun bisogno di un uomo, soprattutto ora, che il sogno di una vita sembra essere incredibilmente vicino e l'idea di pubblicare il suo romanzo d'avventura si fa sempre più concreta. Rebecca è talmente convinta delle proprie idee che è pronta a dichiararle alla trasmissione televisiva alla quale è stata invitata, per presentare il suo Lit-blog “Lib(e)raMente”. Ha tutto sotto controllo: domande concordate, risposte accattivanti, scarpe griffate tacco dodici e essenza di Fiori di Bach in abbondanza. Il destino, però, decide di metterla alla prova, facendo finire le sue Louboutin, dalla suola rossa fiammante, dritte nelle mani di Leonardo Davies. Per fortuna Reby è una tipa tosta, praticamente immune allo sguardo magnetico e al sorriso disarmante del bel modello inglese...oppure no? Fra sketch tragicomici e odissee famigliari, Rebecca si lascerà trascinare in un'avventura fuori dagli schemi, accompagnata dalle amiche di sempre, sullo sfondo di un'incantevole Verona."

Copertina: 6/10
Trama: 7/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 8/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 36/50
Cappelli: 
Editore YOUCANPRINT
Pagine 461

Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Romanzo Rosa 

Recensione: 

"In Solo una storia d'amore e di troppe paturnie, Giulia
e Davide si sono incontrati, sono diventati amici e, ognuno coi propri tempi, hanno scoperto di amarsi. In questo secondo capitolo della “Trilogia delle paturnie”, li vediamo gestire gli inizi del loro rapporto... una gestione che non sempre li trova sulla stessa lunghezza d’onda.
Solo una cosa potrebbe aiutarla nello scontro epico coi suoi timori, ascoltare senza filtri ciò che le dice Davide. Invece Giulia propende per i classici piedi di piombo imbrigliando sentimenti e impulsi, ma farlo con uno come lui si rivela presto impossibile. La schiettezza del pallanuotista, unita alle continue stoccate mirate a farle abbassare la guardia, la convincono ad abbandonare il lato oscuro delle paranoie. Peccato però che, nonostante lui ci si avvicini in modo quasi indecoroso, il ragazzo perfetto non esista. Detto ciò, alzi la mano chi non ha scambi di vedute col proprio innamorato, chi non ci litiga, chi non ha avuto una crisi... autorizzata o meno che fosse. Riuscirà il caratterino caparbio e frizzante della nostra protagonista a sostenerla nel tenere testa a quel turbine senza freni che è il suo fidanzato?"


Copertina: 5/10
Trama: 8/10
Narrazione: 8/10
Personaggi: 10/10
Finale: 7/10
Punteggio finale: 38/50
Cappelli:

Per la categoria:

Editore PIEMME  
Pagine 237
Prezzo cartaceo 14,90 EURO 
Prezzo ebook 8,99 EURO 
Anno prima edizione 2014
Genere: Narrativa straniera 
Recensione: 

"Barcellona, anni '60. Teresa è solo una bambina quando trova, abbandonato in un cassonetto, un violino. Non è un violino come tutti gli altri, è magico: perché sembra quasi luccicare al sole, e tutte le cose che luccicano, lei lo sa con certezza, sono cose magiche. Quello che Teresa non sa è che, da quel momento, il suo destino cambierà. Perché il violino le spalancherà le porte di un'altra magia: la musica. Berlino, oggi. Sono passati dieci anni dalla morte di Karl T, grandissimo direttore d'orchestra: per l'occasione tre grandi musiciste si esibiranno per ricordarlo. Sono le tre donne che Karl ha amato di più in tutta la sua vita: Maria, Anna e Teresa. Tre donne che hanno intessuto negli anni rapporti diversi e intensissimi con Karl, ai tempi in cui la sua casa di Barcellona era aperta a tutti e, sempre, inondata di musica, a scandire i loro giorni e i loro respiri. Tre donne unite dall'amore per lui, e da un oggetto molto prezioso, passato di mano in mano e di vita in vita, attraversando e incrociando i destini di ciascuna. Quel violino, che stasera, la sera della celebrazione, dopo molti anni ricomparirà, a chiudere magicamente, sulle note di Bach, il cerchio dei ricordi e delle storie passate."

Colore: 8
Immagine: 9
Grafica: 7
Punteggio finale: 24/30
Cappelli:


Per la categoria: 
Editore OSCAR MONDADORI
Pagine 543
Prezzo cartaceo 10,50 EURO
Prezzo ebook 2,99 EURO
Anno prima edizione 1847
Genere: Classico
Recensione: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/01/jane-eyre-charlotte-bronte.html

Con un totale di 40 "mi piace" si è aggiudicata il premio di miglior recensione 2015