Translate

lunedì 30 novembre 2020

Book Challenge - Dicembre -


Un altro anno sta per finire e ... che anno!
Un 2020 solitario, che ci ha tenuti lontani da chi amiamo.
Un 2020 difficile sotto molti aspetti.
Mi auguro un 2021 migliore, votato all'amicizia e all'amore.
Un 2021 pieno di viaggi e speranza.
Un nuovo anno che ci ripaghi di questo.
Il 2020 ha un debito enorme nei nostri confronti. 

Tra poco inizierà anche la nuova challenge, mi aspetto allegria in abbondanza, di lamentele non ne voglio sapere. Sarà una sfida pazza, diversa ogni mese.

Quello che vi auguro: che la realtà, il 2021, sia all'altezza dei vostri sogni e che per una volta vi accada qualcosa di meraviglioso come avviene nelle storie che leggiamo nei romanzi.

"Io speriamo che me la cavo."
Per partecipare:

- Essere lettori fissi del blog


VINCE IL BONUS

Bambini Sperduti: 778
Lost In Austen: 619
Ordine della Fenice: 494
Ladre di Libri: 364

Traccia Vagabonda 
- I punti variano a seconda delle pagine del libro letto -

Leggi uno o più libri ambientati nel posto citato.

NEL VILLAGGIO DI BABBO NATALE


Traccia a Cascata 
- I punti variano a seconda delle pagine del libro letto -

Leggi un libro che si collega a questa traccia e poi collega un altro libro a quest'ultimo (massimo 3 collegamenti).

Un libro in cui vorresti vivere.

I bambini sperduti usano il bonus, cambiano traccia per la loro casata: Libro ambientato nella tua epoca storica preferita

Traccia Normale 
- I punti variano a seconda delle pagine del libro letto -

Leggi uno o più libri che si collegano a questa traccia. 

Libro che è entrato nella tua libreria nel 2020.

Tracce Autore 
- I punti variano a seconda delle pagine del libro letto -

Leggi uno o più libri scritti dall'autore assegnato alla tua casata.

Le ladre di libri scelgono per le Ladre di Libri: Alessandro D'Avenia
L'ordine della fenice sceglie per l'Ordine della Fenice: David Foster Wallace
Le lost in Austen scelgono per le Lost in Austen: Jane Austen
I bambini sperduti scelgono per i Bambini sperduti: Tiziano Terzani

Traccia Artista 
- I punti variano a seconda delle pagine del libro letto -

Abbina uno o più libri all'opera qui sotto.


“Girotondo attorno all’albero di Natale” di Viggo Johansen  

Tema: famiglia, Natale, albero e decorazioni natalizie, festeggiare insieme il Natale

Tracce Gold
- 5 punti -


Gruppo lettura: link

Traccia Annuale 
- I punti variano a seconda delle pagine del libro letto + punti extra -

Leggi un solo libro per traccia. Avete tempo tutto l'anno per completarle.

1. Una trilogia (+3)
2. Una saga composta da cinque libri (+5)
3. Un libro di almeno mille pagine (+1)
4. Sei commedie di Shakespeare (a scelta tra: I due gentiluomini di Verona, La commedia degli errori, La bisbetica domata, Pene d'amore perdute, Il mercante di Venezia, Sogno di una notte di mezza estate, Molto rumore per nulla, Come vi piace, La dodicesima notte, Le allegre comari di Windsor, Tutto è bene quel che finisce bene, Misura per misura, Pericle principe di Tiro, La tempesta, Il racconto d'inverno) (+6)
5. Cinque classici, ognuno composto da almeno trecento pagine (+5)
6. Tutto il ciclo del "Signore degli anelli" (lo Hobbit, La Compagnia dell'Anello, Le due torri, Il ritorno del re) (+4)
7. Decameron (20 punti)
8. Cinque libri per ragazzi (+5)
9. Sei libri ambientati in sei capitali diverse (+6)
10. Leggere tutti i libri di un autore deceduto (devono essere minimo quattro) (+1 extra per ogni libro)
11. Un libro in lingua straniera (+1)
12. Arcobaleno. Leggi sette libri, ognuno deve avere il bordo di un colore dell'arcobaleno (rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e viola) (+7)

venerdì 27 novembre 2020

Book Recap - Novembre -


Novembre.
Questo mese sono andata molto a rilento.
Questa seconda ondata, questa seconda quarantena mi ha stesa, più della prima.
Durante queste ultime settimane non riuscivo ad andare avanti con le mie letture.
Confido di riprendermi a dicembre o comunque, spero in un anno migliore.

Tutte le recensioni qui: link

Statistiche

Libri letti: 13
Numero di pagine lette: 3.618
Voto complessivo delle letture: 7+
Recensioni negative: 0/13

Miglior copertina


Classifica

martedì 24 novembre 2020

Recensioni: "Morte di una sirena" - "Agatha Raisin e la giardiniera invasata" - "Gli insospettabili"


"Morte di una sirena" di Rydhal Thomas Rydhal

Editore: E/O
Genere: Giallo

Hans Christian Andersen ha tenuto un diario che va dal 1825 al 1875.
C'è un buco però, manca un anno, il 1834.
Questo romanzo racconta cosa è accaduto ad Hans in quel periodo.

Copenaghen. Settembre 1834.
Per mantenere la figlia di sei anni, Piccola Marie, Anna si prostituisce.
Ha tanti clienti ma uno davvero strano, uno scrittore, un certo Andersen. Lui vuole solo realizzare un ritaglio che le somigli, passa il tempo a tagliare la carta con le sue forbici.
Una sera, dopo che Andersen se ne va, Anna riceve una visita inaspettata. Qualcuno bussa alla sua porta e le chiede di uscire, di seguirlo ma Anna rifiuta, lei non riceve mai clienti fuori di casa, ha paura per la sua vita.
L'estraneo allora la rapisce.
Molly, la sorella di Anna, inizia a preoccuparsi, sono le undici e non è ancora tornata.
Va a cercarla ma nella stanza giù non la trova.
Il giorno dopo, un cadavere viene ripescato dall'acqua, è Anna e Molly punta il dito contro Andersen, lei sapeva del loro incontro.
Andersen viene arrestato ma grazie a un amico gli vengono dati tre giorni di tempo per scoprire chi è il vero colpevole.
Hans decide di collaborare con Molly per scoprire la verità.

👉 Questo libro ci fa conoscere meglio il famoso Andersen. Nel 1834 non è ancora uno scrittore di successo e non scrive per bambini ... lui proprio li detesta.
Tra queste pagine è dipinto come un uomo solo, povero e disgraziato, che tenta miseramente di stare a galla. Una persona in declino, piegato dal peso della vita. Un uomo a cui il padre ha insegnato a parlare con gli oggetti.

👉 L'idea di trasformare uno scrittore in detective non è nuova ma è la prima volta che mi imbatto in un libro su Andersen. Quindi di base, l'idea non è originale ma è accattivante la scelta di Hans.

👉 Purtroppo, noi lettori conosciamo fin da subito l'identità del colpevole ma attenzione! Il libro sa come stupirci nella parte finale! Il cattivo poi è uno di quelli a cui non riesci a rimanere indifferente, uno di quelli i cui gesti riesci a comprendere.

👉 La storia è narrata con un linguaggio diretto e ci sono diverse scene disgustose, tra cui una di violenza sugli animali. 

👉 Il libro si sofferma un attimo anche a parlare di un tema di cui si discute ancora oggi: i limiti della scienza. Fin dove ci si può spingere in nome del progresso? Cosa è lecito fare e cosa no? Gli esperimenti, le torture, la brutalità, sono giustificabili se commessi al fine di un bene più grande?
Il finale, inoltre, porta alla luce un altro tema molto sentito anche oggi. Di questo però non vi dico nulla per non rovinarvi la lettura.

👉 Le indagini non sono affatto piacevoli, nel senso che il nostro protagonista dovrà fare cose piuttosto sgradevoli. 

👉 A un certo punto il libro prende una strada singolare, abbandona la concretezza per lasciarsi un attimo andare alla fantasia. Questa scelta mi ha un attimo destabilizzata. Inoltre alcune cose non tornano. Ad esempio, a un certo punto Hans è debilitato, affamato, ferito, eppure è pieno di energia! 

👉 Aspetto interessante del libro è vedere quali episodi sono alla base delle storie "La sirenetta" e "La piccola fiammiferaia" (versione romanzata però).


"Agatha Raisin e la giardiniera invasata" di Beaton M.C

Editore Astoria
Genere Giallo

Terzo volume della serie di Agatha Raisin.
Agatha è tornata al villaggio di Carsely dopo una vacanza.
Appena arrivata, va subito dalla sua amica, la signora Bloxby, per farsi aggiornare sulle ultime novità.
Una donna divorziata si è da poco trasferita al villaggio: la signora Mary Fortune, esperta di giardinaggio.
Inoltre, a quanto pare, la nuova arrivata sta simpatica a tutti.
Dato che Mary, proprio per via della sua passione, passa molto tempo con il signor Lacey, il vicino e innamorato segreto di Agatha, la nostra protagonista decide di darsi anche lei al giardinaggio .. peccato che lei non ha il pollice verde ma nero!
Agatha detesta Mary al primo sguardo e spera tanto che in paese avvenga un altro omicidio e che la vittima sia proprio la nuova arrivata.
A Carsely, però, ha inizio una lunga serie di crimini, tutti legati ai giardini degli abitanti.
Una notte, Agatha e Lacey vanno a casa di Mary per cercarla e la trovano morta, piantata a testa in giù in un vaso.
Dopotutto, non stava simpatica proprio a tutti.

👉 Agatha è una donna di mezza età scorbutica, aggressiva, autoritaria, impaziente e sputasentenze. Vivere a Carsely l'ha un po' addolcita ... ma non più di quel tanto.
Io l'adoro perché è schietta e concreta. Non finge di non essere ciò che non è e inoltre è estremamente simpatica.
La sua migliore amica è la dolce signora Bloxby, la moglie del pastore (lui invece odia Agatha e non ha problemi a farglielo sapere).

👉 Anche questa volta, Agatha ne combinerà una delle sue. Ha messo in moto il suo ingegno per organizzare il Grande Inganno. Ogni volta mi fa morire dal ridere!

👉 Agatha è sempre alla prese con qualche problema di cuore, in questo libro dovrà decidere se Lacey le piace ancora o è solo un amico. La faccenda la tiene molto impegnata perché cambia idea molto spesso.

👉 Il finale è stato un po' deludente, nessun colpo di scena, niente di avvincente. Un finale piatto. 


"Gli insospettabili" di Sarah Savioli

Editore Feltrinelli
Genere Giallo

Anna è una donna di quasi quarant'anni. 
Da quando ha un ematoma nel cervello riesce a parlare con piante e animali.
Aspettando che l'ematoma si riassorba, Anna ha deciso di sfruttare il suo dono collaborando con un detective privato: Cantoni.
Il suo compito? Interrogare animali e piante, ovviamente.
Per le mani hanno un nuovo caso di omicidio, un uomo è stato buttato fuori dalla finestra di casa sua.
Le indagini hanno inizio e Anna parte a interrogare cavalli e asini.

👉 Trovo molto accattivante l'idea di un'investigatrice che parla con animali e piante. 

👉 Nel corso del libro ci imbatteremo in criceti esperti nell'evasione con tanto di accento francese, asini che vogliono fare la rivoluzione, tartarughe alla ricerca di un fisioterapista, un piccione suicida e nel simpaticissimo Otto, l'alano di Cantoni, fa morire dal ridere! Soprattutto quando ha mal di pancia.

👉 Anna e Cantoni non vanno molto d'accordo, litigano in continuazione ma ad Anna piace molto l'altro suo collega: Caputo, un omone dal cuore tenero.

👉 Lato negativo del libro: parla troppo di Anna. Metà del testo è dedicato alla sua vita, alla sua famiglia, alla vita sentimentale della sorella ... insomma, a me interessava il caso non tanto Anna. Va bene, presentare il personaggio ma qui è troppo. Le parti dedicate a lei sono scorrevoli e piacevoli ma sono un'aggiunta, avrei preferito maggior attenzione al caso.

👉 "Gli insospettabili" è un libro dolce (strano usare questo termine per un libro giallo, vero?). Non ci sono scene macabre o pesante, è un giallo molto leggero.
Ho impiegato un po' per finirlo ma penso sia stata colpa di un periodo no perché il libro non è niente male davvero.

"E io penso che essere gentili e avere tanta fantasia non sono poteri soprannaturali, ma qualità che per essere mantenute tutta una vita richiedono un coraggio da supereroe."


lunedì 23 novembre 2020

Regali Natalizi per Lettori Voraci




1. Moleskine Books Journal, Notebook a Tema - Taccuino con Copertina Rigida per Raccogliere ed Organizzare i Tuoi Libri




2. Ravensburger- The Reading Room Jigsaw Puzzle


3. Girl Reading - Maglietta



4. Legami - Calendario 2021 da Tavolo, BOOK LOVER'S


5. Into The Book Store I Go To Lose My Mind - Book Lover Maglia a Manica Lunga