Translate

sabato 14 settembre 2013

"Cyrano de Bergerac" - Edmond Rostand


Editore FELTRINELLI (collana UNIVERSALE ECONOMICA, I CLASSICI)
Pagine 285
Prezzo 8,00 EURO
Prezzo ebook 3,99 EURO
Anno prima edizione 2009
Genere: Classico

L'opera teatrale Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand (1868-1918), pubblicata nel 1897, è ispirata alla figura storicamente esistita dello scrittore secentesco Savinien Cyrano de Bergerac. Si tratta di una commedia in cinque atti che narra le gesta dell'estroso e umorale spadaccino guascone, veloce di spada quanto di parola, nonché dotato di un enorme naso. Un
autentico eroe romantico, dal carattere fiero e temerario, mai disposto al compromesso, che sotto la scorza burbera e la spavalderia verso i nemici nasconde del sentimento autentico. Ama infatti di un amore infelice perché impossibile la bellissima cugina Rossana, che a sua volta è innamorata del giovane cadetto Cristiano. Cyrano decide di farsi da parte e di favorire la relazione tra i due. Diventa così il consigliere di Cristiano, a nome del quale ha la possibilità di scrivere lettere e poesie dirette all'amata. Si mette di mezzo però il potente De Guiche, invaghito di Rossana, e spedisce in guerra Cyrano e Cristiano, che vi troverà la morte. Rossana si ritira allora in convento e solo in punto di morte Cyrano, dopo averlo celato per tutta la vita, le rivelerà il proprio amore, troppo tardi ricambiato.







Il Cyrano de Bergerac è una commedia eroica del 1897. Era, cioè, un'opera destinata alla rappresentazione a teatro. Il libro, infatti, è strutturato in modo tale da essere letto come copione.
E' suddiviso in atti nei quali viene descritta l'ambientazione. Ogni atto si divide poi in scene nelle quali non compare un vero e proprio brano, ma dialoghi con l'aggiunta, ogni tanto, delle descrizioni dei vari movimenti che i personaggi devono fare.
Ma entriamo nel vivo della storia ora.
Cyrano de Bergerac è il protagonista, uno spavaldo ed orgoglioso  guascone che ahimè ha un grande problema con il suo naso perché, in realtà, non è il problema ad essere grande, bensì il suo naso!
Di temperamento suscettibile, è in grado di sfidare chiunque osi offendere o prendere in giro il suo naso ed in quanto abile spadaccino, la gente del posto ha imparato molto presto che se a lungo vuole vivere, il naso di Cyrano non devono guardare.
Cyrano è abile con la parola , così abile da far sì che Rossana si innamorasse perdutamente di ... Cristiano!
Dovete sapere che il nostro fiero spadaccino è innamorato da gran tempo della sua bellissima cugina: Rossana. Il cuore di ella, però, batte solo per Cristiano che è di bell'aspetto ma a parlare non sa per niente.
Rossana si confida con il suo caro Cyrano che per amore cede in prestito la sua abile parola a Cristiano.
Fingendo di essere Cristiano, Cyrano manda lunghe lettere piene d'amore a Rossana, che in breve, si innamora del suo bel Cristiano.
La guerra arriva e Rossana sposa il suo Cristiano che con Cyrano, parte in battaglia.
La bella Rossana non riesce a stargli lontano, e con un trucco, ben presto li raggiunge portando loro dei vivere.
La battaglia imperversa e Cristiano muore, lasciando Rossana triste e vedova.
Riuscirà Cyrano a confessarle che le lettere e le parole che lei tanto amava non erano di Cristiano ma sue?
Riuscirà a dirle che l'uomo che lei amava così tanto non era Cristiano, bensì lui?
Sarei alquanto crudele se non vi svelassi la fine ma se lo facessi non leggereste più il libro.
Mi limito quindi a dirvi che il libro è straordinario, vi terrà con il fiato sospeso e posso assicurarvi che tra tutti, è uno dei libri che amo di più.
Fatevi coinvolgere, amate Cyrano ed insieme struggetevi per la bella Rossana.
Non posso che assegnargli:
5 stelle su 5

Ed ora un pò di frasi dal libro: 

- Cyrano: Zitti! Ordino di tacere a tutti quanti!
               Lancio una sfida a voi qui davanti!
               - Prendo nota dei nomi! - Avvicinatevi, baldi guerrieri!
               Uno alla volta! Do i numeri volentieri! -
               Chi vuole essere il primo della lista?
               Voi signore? No! Voi? No! Il primo che comincio a sforacchiare, lo sistemo con tutti gli onori, è                    garantito! 
               - Quelli che voglion morire alzino il dito. (...)

- Cyrano: Attenti dunque a chi, nessuno escluso,
               troverà divertente il centro del mio muso,
               e se il burlone sarà nobile, son uso,
               prima di lasciarlo fuggire per strada,
               colpirlo non col cuoio, ma con la spada!

- Cyrano: Te la senti di ripetere le cose
               che  ogni giorno ti insegnerò?
  Cristiano: Ma cosa facciamo? ...
  Cyrano: Rossana non sarà delusa!
               Dimmi, vuoi che insieme la seduciamo?
               Vuoi sentire passare dalla pelle della mia blusa 
               alla tua ricamata l'anima che ti insufflerò? 
               (...)
               Dato che da solo temi di raffreddare il cuore,
               combaciamo le tue labbra con le mie parole?
              - E presto la bacerai! ...

- Cristiano: E ora dì,
                  perché hai attraversato quelle strade spaventose,
                  sei passata attraverso tutti quei soldati e mercenari
                  per raggiungermi fin qui?
  Rossana: Per le tue lettere!
                 (...) la bellezza per la quale mi piacesti inizialmente,
                 adesso che vedo meglio ... Io non la vedo per niente!
                 (...)
                  E' adesso che amo meglio, che amo bene!
                  E' ciò che ti rende te stesso che adoro, mi capisci?

- Cristiano: Non mi ama più!
  Cyrano: Come?
  Cristiano: E' te che ama!
                 (...)
                 Ama solo l'anima mia!
                 (...) ama te - e tu ami lei!

- Cyrano: Il mio cuore non vi lascerà mai un istante,
               sono e sarò fin nell'altro mondo
               colui che vi amò smisuratamente. (...)
  Rossana: Come potete leggere in questo momento? E' buio.

- Cyrano: Filosofo, fisico,
                poeta, schermidore, musico
                e viaggiator del cielo,
               di rime campione,
               anche amante - ma per procura! -
               qui giace Hercule - Savinien
               de Cyrano de Bergerac
               che tutto fu e fu niente,
               .. ma, pardon, adesso devo andare, non posso farmi aspettare. (...)

7 commenti:

  1. letto in un pomeriggio! l'ho subito adorato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si legge così facilmente, devo davvero rimediare!

      Elimina
  2. Devo assolutamente leggerlo! In 25 anni non l'ho mai fatto (vergogna) devo proprio rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due ed è da troppo tempo che dico che devo farlo! Bisogna rimediare, per di più che mi commuovo ogni volta che sento la canzone di Guccini.

      Elimina
    2. Verissimo, anche a me piace moltissimo quella sua canzone!

      Elimina
  3. ammetto d inon averlo mai letto!

    RispondiElimina
  4. Oddioo ti è piaciuto tantissimo!! Molti mi hanno detto che è noioso!

    RispondiElimina