Translate

giovedì 1 novembre 2018

Il meglio di Ottobre

Miei cari Lettori,
ottobre non mi ha portato letture particolarmente piacevoli.
Certo, alcune mi hanno deluso più delle altre e un paio di libri mi sono anche piaciuti molto, ma in generale, ottobre non è stato un mese molto positivo per quanto riguarda i libri.
Riguardo alle letture di ottobre, ho segnato che:

Libri letti: 10
Numero di pagine lette: 2.908
Voto complessivo delle letture: 7+
Recensioni negative: 0/10

Novità nelle rubriche



Le mie letture di Ottobre non sono state particolarmente accattivanti, anzi, solo due libri su dieci hanno suscitato il mio entusiasmo.


Tra le letture meno interessanti, c'è il libro "Abbiamo sempre vissuto nel castello".
Avevo sentito parlare molto meno di questo testo, tra l'altro lo hanno letto anche alcune lettrici della Book Challenge e molte di loro si sono dette soddisfate ... io invece, non sono del loro parere.
A mio avviso, è un libro diabolico, a tratti odioso, a volte folle.
Ho detestato e apprezzato questa lettura in parti uguali.
Questo libro ha suscitato in me sia indifferenza che interesse.
Non è stata una lettura fantastica come mi aspettavo ma devo ammettere che ho continuato a leggere il libro con una certa curiosità, impaziente di sapere cosa fosse successo veramente durante quella fatidica cena.


Altra lettura deludente è "Il circo maledetto".
Questo giallo non è molto intrigante, in quanto l'identità dell'assassino viene rivelata quasi subito.
Niente mistero, niente indagini, solo un assassino singolare e un'ambientazione in cui si respira miseria e orrore.
Ho trovato la narrazione un po' ingarbugliata, i capitoli sono narrati dal punto di vista di personaggi diversi. I salti dall'uno all'altro non sono molto scorrevoli.
Di questo libro, alla fine, mi è piaciuta solo l'ambientazione e vagamente, molto vagamente, la trama ma non il caso in sè, piuttosto le storie private dei personaggi.


Anche "L'allieva" mi ha lasciata con l'amaro in bocca.
L'Alice qui presentata è molto più snervante dell'Alice che ci viene proposta negli ultimi libri (che ho letto prima di questo).
Durante la lettura non riuscivo proprio a sopportarla. Era così svampita, così imbranata, collezionava figuracce in ogni capitolo.
Insomma, ho preferito di gran lunga "Il ladro gentiluomo" ultimo capitolo della saga, uscito in libreria a ottobre.


Più di questi libri ho apprezzato "Il talismano della Villette", sesto libro della sagra di Victor Legris.
Questa serie mi piace molto per la sua ambientazione molto curata.
Si ha come l'impressione di essere fisicamente a Parigi!
Mi piace anche il fatto che alcune parti siano rimaste in lingua.
Il caso, come sempre, è ingarbugliato e si allaccia al passato.
Altro lato interessante del libro è che le vite dei protagonisti principali trovano largo spazio nella trama.
Il libro più bello di ottobre è però "Gli omicidi dello zodiaco", thriller geniale che ho avuto il piacere di leggere assieme al mio gruppo lettura.

Miglior copertina


Classifica

8 commenti:

  1. Miglior libro anche per me questo mese😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera scoperta! Fatta, tra l'altro, sul gruppo della challenge!

      Elimina
  2. Che peccato per Abbiamo sempre vissuto nel castello, a me era piaciuto, ma concordo che contenga una buona dose di follia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha lasciata un po' così, non mi ha convinta del tutto

      Elimina
  3. Io ancora non l'ho letto ma mia sorella mi dice sempre di iniziare "Abbiamo sempre vissuto nel castello" perché le è piaciuto tantissimo. Peccato tu non l'abbia apprezzato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, a me non ha convinto, però ho sentito un sacco di pareri positivi in merito.

      Elimina