Translate

sabato 26 luglio 2014

"Harry Potter e il calice di fuoco" - J.K.Rowling



Editore SALANI
Pagine 655
Prezzo 13,00 EURO
Anno prima edizione 2000
Genere: Fantasy 

È un momento cruciale nella vita di Harry Potter: ormai è un mago adolescente, vuole andarsene dalla casa dei pestiferi Dursley, vuole sognare la cercatrice del Corvonero per cui ha una cotta tremenda... E poi vuole scoprire quali sono i grandiosi avvenimenti che si terranno a Hogwarts e che riguarderanno altre due scuole di magia e una grande
competizione che non si svolge da cento anni. Harry Potter vuole davvero essere un normale mago di quattordici anni. Ma sfortunatamente, Harry non è un mago normale. E stavolta la differenza può essergli fatale.







La facilità e la velocità con cui si legge un libro è direttamente proporzionale alla bellezza e alla fascino che quest’ultimo possiede.
Più un libro è avvincente, più la lettura è piacevole e scorrevole, indipendentemente dal numero delle pagine.
Questo nuovo volume della saga di Harry Potter è composto da più di 600 pagine, ma questo non mi ha impedito di leggerlo in pochissimi giorni. Mai 650 pagine sono state così veloci da leggere!
In questa nuova avventura, Harry e i suoi amici sono alle prese con il Torneo Tremaghi, una sfida tra i tre campioni delle scuole di: Hogwarts, Beauxbatons e Durmstrang.
Il Torneo Tremaghi è una sfida pericolosa, durante la quale, in passato, molti partecipanti sono morti. Al torneo, suddiviso in tre prove, può partecipare un solo studente per scuola. Come sempre, le cose, però, non vanno secondo i piani. Quest’anno, infatti, i campioni non sono tre ma quattro. All'ultimo secondo, il calice di fuoco, annuncia un quarto giocatore: Harry Potter.
Hogwarts si trova così con due campioni e Harry è di nuovo nei guai.
Il torneo però non sarà l’evento più pericoloso del quarto anno scolastico di Harry. Un altro avvenimento metterà in pericolo la vita di Harry: il ritorno di Lord Voldemort.
Ormai è di comune conoscenza il fatto che Harry, Ron ed Hermione hanno la sgradevole capacità di ritrovarsi sempre nel posto sbagliato nel momento sbagliato.
Sono una calamita vivete per i guai ma il loro coraggio, il loro stare insieme nonostante tutto e oltre tutto, ti riscalda il cuore e ti emozioni, perché non ti aspetti tutto questo da un unico libro.
In questo volume è custodita la lealtà di chi non accetta di fare la cosa sbagliata, la fedeltà sia nel bene che nel male, verso coloro che più si ama, l’appoggio di un amico sincero, su cui potrai contare, sempre.
La Rowling ha avuto l’abilità di racchiude in un’unica opera: l’intrigo che si cela dietro a una misteriosa serie di eventi, l’invidia che è racchiusa nel cuore di chi non sapeva di amare, il coraggio di chi ha perduto e di chi non è disposto ad arrendersi.
La vita ti mette di fronte a mille problemi, ma non è nascondendosi che li puoi risolvere.
I Mangiamorte ritornano, il Ministero è in subbuglio, Streghe in vacanza spariscono, draghi e creature acquatiche da sfidare, giornaliste antipatiche, pozioni da scoprire e nuovi incantesimi da imparare.
Ogni anno a Hogwarts è particolare e, forse, questo si rivelerà il peggiore per Malfoy, il più promettente per la professoressa Trelawney, il più indaffarato per Madame Pomfrey, il più problematico per Hagrid e il più politicamente impegnativo per Hermione.
Ogni buon libro ha un messaggio da rivelarti, un segreto da svelarti e questo ne ha molti. Se hai la pazienza di capire, e l’attenzione di leggere anche fra le righe, vedrai un mondo in grado di riscaldarti durante le giornate più fredde, vedrai un’amicizia pura, un orgoglio smisurato ed una fierezza che senti appartenerti, perché è questo che è in grado di fare questo libro: ti apre gli occhi verso sentimenti puri, verso la lealtà, l’amicizia e ti fa sentire fiero quando chi hai imparato ad amare fa la cosa giusta, quando chi credevi un nemico si rivela l’amico più sincero, quando ti accorgi di sperare anche quando non c’è più speranza.
Un grande scrittore non è colui che vende tanti libri, ma colui in grado di insegnarti qualcosa che avevi dimenticato di imparare.
Leggere Harry Potter vuol dire anche questo: non smettere mai di imparare.

“Hogwarts, Hogwarts, Hoggy Warty Hogwarts,
insegnaci qualcosa per favore.”

Assegno al libro:
5 stelle su 5

Ed ecco alcune frasi dal libro:

- "Se dicono di sì, manda subito indietro Leo con la risposta, e saremo da te domenica alle cinque. Se dicono di no, rimanda subito Leo e verremo a prenderti domenica alle cinque comunque."

- "Ora, se non esiste contromaledizione, perchè ve l'ho mostrata? Perchè dovete sapere."

- "Il momento è giunto. (...) Il Torneo Tremaghi sta per cominciare."

- "L'anno scorso i Dissenatori, quest'anno i draghi, cos'altro faranno entrare a scuola l'anno prossimo?"

- "Bè, sarà meglio scendere per la tua festa a sorpresa, Harry."

- "Bè, magari hai mandato al diavolo qualche regoletta, Harry, ma sei un tipo a posto."

- "Se vuoi sapere com'è un uomo, guarda bene come tratta i suoi inferiori, non i suoi pari."

- "Capire è il primo passo per accettare, e solo accettando si può guarire."

- "(...) Siamo forti solo se uniti, deboli se divisi."

- "Ma un pò di risate mi farebbero bene. Un pò di risate farebbero bene a tutti."

11 commenti:

  1. Ho amato tantissimo questo capitolo della seria, la sua atmosfera più dark e pregna di competizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho amato molto le sfide, non vedevo l'ora di vedere harry alle prese con le prove

      Elimina
  2. Quanto avrei voluto partecipare anch'io alle gare! Però che soddisfazione vedere Malfoy ridicolizzato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che a quel punto la gran parte di noi lettori si è messa ad applaudire!

      Elimina
  3. Malfoy ridicolizzato non ha prezzo XD fantastico XD

    RispondiElimina
  4. Adooooro anche questo! ** Mi manca terribilmente, ho voglia di leggere o di vedere questo capitolo! L'ho detto, dovrei farmi una maratona! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non so quante volte ho visto il film! l'ho imparato a memoria ormai

      Elimina