Translate

venerdì 19 febbraio 2016

In giro per il mondo con i libri: Sud Italia

Per la rubrica: 

La prima tappa di questa nuova rubrica ci porta nel Sud Italia, e viaggiamo in compagnia di Loredana, la Lettrice che ci ha consigliato il libro per questo nostro tour virtuale e letterario.
Il libro da lei proposto per conoscere il Sud Italia è “L'isola di Arturo” di Elsa Morante.
Allacciate le cinture, si parte! 


Loredana, con il suo libro, ci porta dritti dritti sull’isola di Procida, una terra appartenente alla regione Campania che ospita più di diecimila abitanti.
Sulle insenature di questo meraviglioso posto, respirando i profumi dei fiori e specchiandosi nelle terse acque, cresce il giovane Arturo, il protagonista della nostra storia.


"Arturo, il guerresco ragazzo dal nome di una stella, vive in un'isola tra spiagge e scogliere, pago di sogni fantastici. Non si cura di vestiti né di cibi. È stato allevato con latte di capra. La vita per lui è promessa solo di imprese e di libertà assoluta. E ora ricorda. Queste sono le sue memorie, dall'idillio solitario alla scoperta della vita: l'amore, l'amicizia, il dolore, la disperazione."

Perchè Loredana vi consiglia di leggere questo libro?

# La trama è profondamente intensa, quasi violenta nella sua autenticità;
# La storia induce ad una riflessione costante che matura ad ogni pagina per trovare il suo culmine con il triste epilogo;
# Il romanzo racconta le contraddizioni, i desideri e le paure dei giovani della prima metà del 1900 mostrando una pagina del Mezzogiorno d’Italia di quegli anni.

Un libro che saprà trasportarvi lontano, in luoghi mai visti ma che ora vi sembreranno un pò meno sconosciuti.
Un testo per scoprire nuovi posti.

Per approfondire l'ambientazione Sud Italia, la Lettrice Sabina ci consiglia un altro libro ambientato a Napoli: "La compagnia della morte" di Alfredo Colitto.
Un piacevole romanzo storico, intrigante e misterioso. Ambientato nel 1655 nella città di  Napoli.
"Napoli, 14 agosto 1655. Il caldo torrido del pomeriggio non dà pace alle vie affollate della città, ma il pittore Sebastiano Filieri non può restarsene tra le fresche mura della cappella di Palazzo Agliaro, dove sta dipingendo un ciclo di affreschi. Lo attende un compito difficile: dire addio a Maria, la sorella di sua moglie Angela, l’ultimo affetto che gli resta della sua famiglia decimata. Mentre Sebastiano è al suo capezzale, la donna pronuncia poche parole: un
delirio, all’apparenza, ma a lui rivelano una verità che cercava da anni. La verità sulla morte di Angela. Quelle parole lo riportano ai tragici giorni della rivolta di Masaniello, quando era entrato nella Compagnia della Morte, una società segreta di pittori che durante la notte cercavano e assalivano i soldati spagnoli nelle vie di Napoli, per testimoniare con la spada che la loro città mai si sarebbe rassegnata al dominio straniero. Ma una notte, di ritorno da una missione, Sebastiano aveva trovato la moglie e la figlia crudelmente assassinate, da una persona che ormai era già morta. Distrutto dal dolore, aveva lasciato la Compagnia. Ora, però, accanto a Maria, morente, comprende che il colpevole è un altro, e che la vendetta è ancora possibile."

Questa nostra prima tappa finisce qui, la prossima volta viaggeremo verso l'Austria.
Tutti i Lettori interessati a partecipare alla rubrica, per consigliarci un libro ambientato in questa nazione, devono inserire qui sotto in commento il titolo e l'autore del libro scelto, in quale città in particolare si svolge la storia e tre motivi per cui consigliate questo libro. 

2 commenti:

  1. grazie per questo scorcio che hai creato, da un barese come me poi! ;)

    RispondiElimina