Translate

giovedì 2 agosto 2018

Il meglio di Luglio

Miei cari Lettori,
luglio è stato il mese dei racconti! Dopo vi parlerò delle mie letture, ora le statistiche!
Riguardo alle letture di luglio, ho segnato che:

Libri letti: 14
Numero di pagine lette: 3.173
Voto complessivo delle letture: 7+
Recensioni negative: 0/14

Novità nelle rubriche








Io non amo molto i racconti, troppo brevi, troppo affrettati, eppure, questo mese, mi sono dedicata, in parte, anche a loro.
Sono state letture molto veloci, ma alcuni racconti, mi hanno sorpresa.
Tra quelli degni di nota, c'è "La biblioteca dei manoscritti sconosciuti". Lo nomino perchè è un racconto che parla di una biblioteca unica, che non presta libri, ma protegge tutti quei testi mai finiti, dimenticati, solo abbozzati. Insomma, un luogo che bisogna visitare, anche se solo con la fantasia e solo per una volta.
Altro racconto consigliato, è "Nella stanza misteriosa", un classico che chiama in causa una bambina in carne ed ossa ... e un'altra più spirituale! Questa storia è pregna di tristezza ma anche della gioia scaturita da un pomeriggio passato a giocare con gli amici. Un racconto molto toccante.
Un altro racconto che non mi ha lasciata indifferente è "Amore tra le pagine", consigliato dalle lettrici della mia book challenge.
Il racconto è un'anteprima di un libro più ampio, "La cacciatrice di storie", in pratica tratta la storia della poetessa, romanziera e giornalista, Evelina Cattermole, a cui è ispirata la protagonista di "La cacciatrice di storie" che, sinceramente, sono ora curiosa di leggere!
Insomma, una serie di racconti che, nonostante le mie basse aspettative, mi hanno coinvolta nelle loro trame, anche se per poco.


Parlando ora dei romanzi più corposi che mi hanno tenuto compagnia durante il mese, prendo subito in esame "Tatiana e Alexander", secondo libro della trilogia del "Cavaliere d'inverno".
Questo secondo libro non mi ha suscitato la stessa simpatia del primo, tuttavia, è ugualmente ricco di emozioni e storia.
Non ho amato rivivere gli episodi del primo capitolo, diciamo che avrei preferito evitare queste parti e andare direttamente a quelle che parlavano dei fatti più recenti.


Parliamo ora di due libri appartenenti a due saghe fantastiche, i cui finali mi hanno però infastidita.
Il primo è "Jane e i fantasmi di Netley", libro della saga delle indagini di Jane Austen. Questa è una delle mie saghe letterarie preferite, per lo meno lo era! Il finale di quest'ultimo libro mi ha oltremodo resa infelice! Avrei tanto voluto non leggerlo!
Un altro finale che non mi ha soddisfatta, è quello del libro "Il segreto della regina rossa", ultimo capitolo della saga "Splintered".
Il libro è, come gli altri, super fantastico, con i suoi segreti, il suo mondo cupo e crudele, e i suoi affascinanti personaggi. Tuttavia, non mi è piaciuto il modo in cui la protagonista ha affrontato il problema "Jeb vs Morpheus". Complessivamente, però, è una bella saga fantasy a cui non mancano sfumature passionali.
Prima di passare al libro del mese, voglio fare un accenno a due libri che mi hanno un po' delusa, delusa perchè da loro mi aspettavo un po' di più.
I libri in questione sono "Fallen" e "Il libraio di Selinunte". Da essi mi aspettavo una trama più corposa e coinvolgente, dal secondo, in particolare. A quanto pare li ho sopravalutati.

Fonte: Google
Parliamo ora del libro top del mese! Un libro che consiglio senza se e senza ma! Il libro in questione è "Miss Charity".
Questo libro non l'ho comprato io, possiamo dire che l'ho proprio fregato a mia sorella.
Lei non è una lettrice, però un giorno è venuta da me con "Miss Charity" dicendo: "questo libro è
davvero bello, l'ho finito tutto!" ed è tutto dire!
Incuriosita, l'ho quindi letto anch'io, e devo dire che è proprio divino.
Il libro è un omaggio ad alcuni grandi scrittori inglesi dell'800. Non solo si fa riferimento a Beatrix Potter, celebre illustratrice, scrittrice e naturalista britannica, ma nel testo, compaiono anche George Bernard Shaw, Oscar Wilde e non mancano alcune allusioni a Jane Austen.
"Miss Charity" è la storia di una bambina, amante degli animali, della scienza e della pittura. La incontriamo per la prima volta nel 1875, quando lei ha solo cinque anni e pagina dopo pagina, la vediamo crescere assieme ai suoi animali.
Miss Charity è l'emblema della libertà, crescendo, diviene una donna indipendente, una donna che si preoccupa di trovare un lavoro piuttosto che un marito, una donna che alle frivolezze preferisce la scienza, una donna moderna in un'epoca in cui le donne non venivano prese sul serio.
"Miss Charity" è un libro che dovrebbero leggere soprattutto le giovani menti, è un libro ricco di ironia e ribellione, un libro assolutamente eccezionale.

Miglior copertina


Classifica

2 commenti:

  1. Miss Charity ce l'ho in wish list, sono contenta di leggere che ti è piaciuto! :)

    RispondiElimina
  2. Mia sorella ha adorato "Miss Charity", infatti mi ripete in continuazione di leggerlo!

    Se ti può interessare, ti invito a partecipare al mio GIVEAWAY, in palio una copia cartacea di "Anna dai capelli rossi" di Lucy Maud Montgomery!

    RispondiElimina