Translate

venerdì 31 luglio 2015

"Ricomincio da te" - Barbara Graneris


Editore AMAZON 
Pagine 274
Prezzo ebook 2,99 EURO 
Anno prima edizione 2015
Genere: Narrativa Italiana


Luce sta affrontando un periodo difficile della sua vita. E' preda di attacchi di panico e non riesce ad allontanarsi da casa. La vita l'ha messa a dura prova da quando Andrea, suo migliore amico e anima gemella, l'ha lasciata. Non riesce a riprendersi, ma è proprio Andrea che in sogno le dà la forza di riprovarci, così comincia ad andare dal Dr. Menotti. Ripercorre la sua vita, le sue gioie e i suoi dolori e quando lo psicologo le dice di scrivere una lista dei desideri e di iscriversi al corso di chitarra, lei resta completamente perplessa. Ma non sa che la vita le riserva ancora delle sorprese, e che Diego, il maestro di chitarra, riuscirà a farle riavere il sorriso.





Avere accanto a noi una persona che rappresenta tutto, amicizia, amore, fratellanza, è una delle cose più significative della vita. Ma se questa persona ci viene strappata via, a noi cosa resta?
Luce, una ragazza dal nome alquanto bizzarro, bisogna ammetterlo, ha trovato nel suo migliore amico, Andrea, l’anima gemella.
Sono amici da sempre, confidenti e compagni di giochi, ed ora sono anche innamorati.
Luce non riesce a credere di poter essere così felice. Va all’università per diventare un giorno un’insegnante e accanto a sé ha l’uomo con cui un giorno sogna di girare il mondo e con il quale desidera andare a vivere in una casa al mare.
La sua vita sembra irradiare gioia ma di questo il destino ne è geloso. In una notte di festa, l’auto su cui era Andrea si schianta.
Luce si spegne. La sua vita ora è buia, perché Andrea è morto nell’incidente.
Il panico, il dolore, il rimpianto per un futuro che non potrà mai avere, bloccano Luce in un presente impossibile da vivere.
Luce non vuole continuare la sua vita senza Andrea.
Lui è morto, se ne è andato, non ritornerà più.
Lei è viva, lei è sola e non vuole più affrontare un mondo senza lui.
Dopo mesi passati nel vuoto che Andrea ha lasciato, Luce decide di andare da uno psicologo, che l’aiuta chiedendole, semplicemente, di stilare una lista di desideri.
Luce deve scrivere una decina di cose che le piacerebbe fare e, tanto per incominciare, deve realizzarne una.
Ed è così che Luce esce di casa per seguire un corso di chitarra che la porterà a nuova vita, grazie ad un’insegnante che non si spaventerà di fronte allo sguardo triste e vuoto di Luce.
Chi ha perso una persona come Andrea, riuscirà ad immedesimarsi in questo libro, ricco di emozioni e personaggi che si intrecciano per formare una storia d’amore, tragedia e speranza.
In alcuni punti ho trovato la narrazione veloce e leggermente superficiale, avrei preferito che la scrittrice si fermasse maggiormente sulla parte inerente il rapporto di Luce con Andrea. Avrebbe intensificato l’empatia del Lettore nei confronti della protagonista.
Questa lettura, anche se un po’ romanzata, è attinente con la realtà e il fatto che Luce abbia avuto una seconda possibilità, mi fa sperare che, forse, un lieto fine è concesso a tutti, basta solo volerlo, cogliendo le opportunità che la vita ci offre.
Naturalmente, alcuni di voi possono sostenere che non tutti sono fortunati come Luce, che non tutti hanno la straordinaria occasione di incontrare ben due anime gemelle nel giro di così poco tempo, ma io sono dell’idea che finché si è convinti che una cosa è impossibile, per quanta fortuna si possa avere o per quanto aiuto ci possano dare, quella cosa, per noi, rimarrà sempre impossibile.
È con sincerità, quindi, che auguro, ora, una buona lettura a coloro che si lasceranno trasportare dalla mia recensione e acquisteranno il libro.
Se lo crederete possibile, Luce vi saprà infondere speranza.
Assegno al libro:
3 stelle su 5

Dal libro: 

- "Ma se io cambio nascondiglio, tu come fai a trovarmi?"

- "Non voglio viverlo il mio dolore. Voglio imbottigliarlo e buttarlo in mare."

- "Ho odiato tutto e ho maledetto la vita per essere stata così crudele con me."

- "Perchè non provi a stilare una lista di desideri? Scrivi una decina di cose che ti piacerebbe fare."

3 commenti:

  1. la tematica della storia mi attrae, la capacità di continuare a vivere quando il destino sembra aver già deciso per noi :)

    RispondiElimina
  2. molto bello , ma non mi ispira molto

    RispondiElimina
  3. ho molti dubbi su questo titolo!

    RispondiElimina