Translate

domenica 5 giugno 2016

Recensione: "Il giardino degli aranci. Il confine dei mondi" - Ilaria Pasqua


Editore Nativi Digitali Edizione
Pagine 260
Prezzo cartaceo 10,00 EURO 
Prezzo ebook 3,99 EURO
Anno prima edizione 2016
Genere Fantasy

Intrappolata nei mondi paralleli nati dai patti tra persone disperate e una vecchia misteriosa, la strada di Aria e dei suoi compagni verso il loro “vero mondo” si rivelerà sempre più complicata e impegnativa: mancano ancora tre sigilli da aprire,
Will si trova sempre intrappolato nel mondo del bosco e i misteri da svelare dietro a quelle realtà artificiose e inquietanti sono ancora tanti… chi è davvero la “vecchia”, e che ruolo ha l’Ombra che si cela dietro di lei? Qual è la vera natura del giardino degli aranci? Ma soprattutto, Aria sarà abbastanza forte da sopportare il dolore che si cela in quei mondi di finti oblio e a portare a termine il suo compito?
L’universo fantasy e distopico inventato da Ilaria Pasqua con “Il mondo di nebbia” e sviluppato in “Il mondo del bosco” trova la sua grandiosa ed emozionante conclusione in “Il confine dei mondi”, parte finale della trilogia “Il giardino degli aranci”. Sei pronto a seguire il viaggio di Aria, Will e Henry fino alla fine?

Dopo un viaggio lungo tre libri, siamo finalmente giunti alla fine della storia di Aria.
L’ultima volta l’avevamo lasciata alle porte di una nuova avventura, di un nuovo mondo da scoprire, alla ricerca dell’ennesima chiave che può cambiare il destino dei mondi.
Durante il suo cammino, Aria si è lasciata alle spalle numerose morti e svariati amici, come Will, che rimane bloccato nel vecchio mondo, mentre Aria, Mary e Henry approdano in un posto rovinato dall’odio e dall’invidia, dove vengono prontamente chiusi in una prigione.
In questa realtà si imbattono in Sun, un ragazzo che si crede onnipotente e che
pretende di divenire la guida del suo popolo.
Il viaggio di Aria e dei suoi amici, però, si farà ancora più interessante quando diverranno le pedine di un gioco troppo reale, che si disputa sotto un cielo che “rifletteva le sagome senza volto di due persone” che parlano, danno ordini e tutto vedono.
Ma questo non è il massimo che questo libro può offrirvi, se credete che le sorprese finiscono qui, vi ricrederete quando scoprirete assieme ad Aria un posto ubicato nel 2060 in cui vengono mandati coloro che non superano il test di anzianità, una specie di casa di riposo versione città!
Insomma, credo che ormai lo abbiate capito: un nuovo libro sensazionale vi attende, quanto ancora potete aspettare prima di scoprire chi è la donna anziana che accompagna la criptica e subdola Ombra?
Nuove sfide attendono Aria, che questa volta non dovrà scontrarsi solo con i suoi nemici, ma anche con sé stessa, riuscirà a non soccombere alle sue paure e a combattere per salvare la realtà e le persone che ama?
Questo è il capitolo conclusivo di una saga che ti abbaglia con la sua ambientazione illusoria e le sue molteplici sfide.
Un testo finale dove rincontriamo tutti i personaggi della saga, dove ancora ci attendono decine di sorprese, dove tutti gli enigmi trovano una soluzione, dove vediamo una protagonista finalmente più tenace e combattiva.
Aria è cresciuta molto grazie alle mille peripezie che ha affrontato, e con essa, è cresciuta anche la sua creatrice, la scrittrice Ilaria Pasqua. Che dite, miei cari Lettori, avremo il piacere di leggere in futuro altri suoi scritti?
Per il momento, accontentiamoci delle trilogia “Il giardino degli aranci”,
dove fantasia, amicizia e avventure si fondono assieme per donarci diverse ore di pura letizia.
L’unica lamentela che innalzo al libro è rivolta alle descrizioni fisiche dei personaggi che a mio avviso, sono decisamente scarse.
Poco male, tutta l’attenzione del Lettore è così rivolta alla storia e alla sua tanto attesa conclusione.
Non siete curiosi di scoprire come tutto andrà a finire?
Io non vi dirò altro, se non che assegno al libro:


3 Wonderland su 5

Dal libro: 

- "Non mi aggrapperò all'ombra di qualcosa che non esiste perchè ho paura. Sono solo le nostre forze quelle che contano."

- "Il peso dei mondi è troppo per me, non sono abbastanza forte per sostenerlo (...)."

- "Tutti a rinnegare chi sono. Il dolce oblio di questi maledetti mondi."

7 commenti:

  1. Complimenti per la recensione. Per ora ho letto solo Il mondo di nebbia. Questa saga distopica mi piace davvero molto. Non vedo l'ora di andare avanti ^^

    RispondiElimina
  2. Bella recensione, le gif che hai inserito mi hanno incantata! Non ho mai letto un romanzo distopico, questo mi incuriosisce abbastanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Tenta con questo, magari scoprirai che il genere distopico ti piace ;)

      Elimina
  3. Ciao Claudia,
    non conoscevo questo libro però la tua recensione mi ha quasi convinta. Dico quasi, perchè non amo questo genere, tuttavia sempre un libro molto carino.
    Intanto ne approfitto per dirti che ti ho nominata qui
    http://imieimagicimondi.blogspot.it/2016/06/happy-book-book-tag-e-il-tag-del-book.html

    RispondiElimina