Translate

sabato 26 settembre 2015

Viaggio all’interno dei libri – Mappe Letterarie

Per la rubrica: 

Un'abitudine comune tra noi Lettori è quella di immaginarci proiettati nei libri.
Con grande facilità ci perdiamo tra luoghi assurdi e fantastici, e se fosse per noi, nemmeno torneremmo indietro!
Amiamo fingerci parte delle storie, e sono convinta che l’illustratore newyorkese Andrew DeGraff non sia da meno.
Dovete sapere che quest’uomo ha creato e pubblicato un vero e proprio atlante contenente le mappe dei luoghi letterari, da lui disegnate.
Con luoghi letterari, non intendo le abitazioni degli scrittori, ma bensì le raffigurazioni di posti in cui sono ambientati libri come “Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain, “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen oppure “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne.
Le mappe sono tutte molto colorate e dettagliate, e sono in vendita all’interno del libro “Plotted: A Literary Atlas” al prezzo di circa 23.00 €, scaricabile anche in formato ebook su Amazon.

"Il giro del mondo in 80 giorni" - Jules Verne 

DeGraff, però, non è stato l’unico ad avere la brillante idea di creare mappe letterarie. Il sito bookriot.com ospita, all’interno dell’articolo “Cool Maps of Fictional Literary Places”, una raccolta di mappe molto particolari. Sfogliando la pagina si possono trovare le mappe di Hogwarts, della Terra di mezzo, di Oz, e perfino quella raffigurante il mondo del Trono di Spade.

Il mondo di Oz 

Tra tutti i cartografi e illustratori, quello che si è spinto oltre, però, è stato Martin Vargic, un artista slovacco esperto nel creare mappe alternative.
La sua opera più famosa è la “Mappa di Internet”, ma sono certa che voi resterete più impressionati dalla “Mappa della Letteratura”, raffigurante l’evoluzione della letteratura dai tempi antichi fino ad oggi.
Il planisfero che l’artista ha raffigurato non riporta le raffigurazioni delle nazioni classiche, ma bensì i generi e gli scrittori divisi in quattro continenti che simboleggiano il dramma, la poesia, la prosa narrativa e la prosa saggistica.
Vargic ha impiegato tre settimane per progettare la mappa, su cui lavorava per più di quindici ore al giorno.
Questa mappa e altre sue opere sono racchiuse nel libro “Vargic’s Miscellany of Curious Maps: Mapping out the Modern World”.

“Mappa della Letteratura”

Insomma, in pratica non possiamo entrare all’interno di un libro, ma come si suol dire, la speranza è l’ultima a morie, e nel caso, siamo preparati con ogni tipo di mappa possibile e immaginabile! 

7 commenti:

  1. Da piccola mi divertivo ad immaginare e a volte anche a disegnare i mondi dei libri che amavo, Hogwarts è l'esempio più adatto. Con questo post mi hai aperto un magico mondo, letteralmente! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi non si è immaginato almeno una volta i posti di cui leggiamo sempre nei libri.
      Queste mappe rendono reale i nostri sogni ;)

      Elimina
  2. Il Mondo di Oz...partiamo Claudia? Bellissimo post complimenti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le scarpette le ho blu, vanno bene lo stesso? Tanto abbiamo la mappa :P

      Elimina
  3. mappa della letteratura è un capolavoro!

    RispondiElimina
  4. quella del mago di oz, molto sofisticata

    RispondiElimina
  5. Ma che bella quella di Verne! ** Anche se di fatto io non amo Verne! ahahhaha

    RispondiElimina