Translate

martedì 29 dicembre 2015

“Assurde Cronache dell’Apocalisse” - Carlotta Pollini


Editore INSPIRED DIGITAL PUBLISHING
Pagine 231

Prezzo ebook 1,99 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere: Fantasy 

E se una mattina ti svegliassi e realizzassi di essere morto? Come
reagiresti? Isacco si risveglia in un obitorio e, dopo aver derubato il medico che stava per effettuare l’autopsia, scappa. Privo di qualsiasi ricordo e scarsamente dotato di una certa moralità, per le strade di Firenze incontra un ragazzo disposto ad aiutarlo: gli offre ospitalità e un porto sicuro. E quando Isacco gli rivela la sua vera natura di morto vivente, il coinquilino, affatto sconvolto, lo accompagna da Camilla, la sensitiva più potente di tutta l’Europa.
Finisce per diventare lo zombie assistente della medium instaurando un rapporto basato su acidi gastrici mortali e minacce di motoseghe. I loro destini sembrano intrecciarsi sempre più tra bizzarri incontri con vecchie medium pazze, incarichi di disinfestazione spirituale e fantasmi da guardia. Mentre alle loro spalle si delinea il profilo di un uomo calvo che sta per scatenare un’apocalisse di riti voodoo… forse…








Io solitamente non amo né gli horror né le scene con cervelli spappolati in giro, ma questo libro non potevo perdermelo!
Per chiudere l’anno in bellezza non potevo farmi mancare un apocalisse di zombie! E che zombie!
Isacco è un ragazzo che improvvisamente si risveglia in un obitorio, proprio nel mentre della sua autopsia!
Il medico stava giusto per aprirgli il torace quando, il nostro protagonista, per niente incline a farsi tagliuzzare, scatta a sedere sul tavolo, facendo venire un colpo al dottore dimostrandogli di non essere poi tanto morto, per lo meno, non definitivamente. Isacco, infatti, è sì morto, ma è anche tornato in vita, in versione zombie, però!
Siccome il nostro mostriciattolo non gradisce le attenzioni affilate del dottore, decide di darsela a gambe adesso che il medico è svenuto a terra.
Dopo aver derubato l’uomo di vestiti e soldi, Isacco scappa dall’ospedale e finisce con l’incontrare Alessandro, uno studente di ingegneria che lo prende in simpatia e lo invita a stare a casa sua.
Alessandro, però, non impiega molto a capire che il suo nuovo amico non è poi tanto in vita, e spinto dal desiderio di essergli d’aiuto, gli presenta Camilla, una sensitiva isterica, provvista di un pericoloso machete che non ha remore ad usare.
Camilla adotta da subito Isacco, nominandolo zombie da guardia.
Tra i due inizia un rapporto di amicizia e odio, ed insieme si avventureranno nel bel mezzo di un’invasione di zombie comandati da pericolosi padroni megalomani.
Un libro ironico, divertente e pure provvisto di una trama accattivante, animata da fantasmi monacali, canini e in versione nonnina scorbutica.
Un testo scritto con simpatia, con protagonisti spiritosi, alla mano, originali.
La storia di un non-morto amante della carne cruda e per niente indifferente alle donne.
Un’avventura spettrale, con tanto di sensitive caste ma non troppo cordiali.
Una lettura leggera, dalla copertina non troppo appariscente e invogliante, ma dal contenuto vivace e originale.
Mi sono piaciuti i dialoghi semplici ma diretti, e ancora più, ho apprezzato i personaggi creati in versione alternativa: poco paurosi ma molto spassosi!
Un horror umoristico, mi piace!La fine del testo, suggerisce che la scrittrice abbia in serbo per noi un secondo volume, ho adorato il primo capitolo, quindi sono certa che il secondo non sarà da meno.
Assegno al libro:
4 stelle su 5

Dal libro:

- "Sono morto?", momento di panico. "O merda!"

- "Mistero all'obitorio: cadavere deruba un medico e scompare."

- "Vuol dire che ti fidi di me", ne era soddisfatto.
"Veramente è stato involontario."

2 commenti:

  1. L'ho letto pochi giorni fa, concordo pientamente con la recensione! :)
    Milla è uno spasso

    RispondiElimina