Translate

domenica 4 giugno 2017

Recensione: "Alice attraverso lo specchio" - Disney


Editore Giunti
Pagine 272
Prezzo cartaceo 9,90 EURO
Prezzo ebook 6,99 EURO
Anno prima edizione 2016
Genere Classici


Il libro tutto da leggere del nuovo capolavoro cinematografico Disney "Alice attraverso lo specchio", prodotto da Tim Burton e sequel del più celebre "Alice nel Paese delle Meraviglie".

Nel mondo fantastico di Wonderland, avventura e humour si fondono per dare vita a una storia da leggere tutta d’un fiato e in cui la protagonista, ritornando a Wonderland, scoprirà che le cose sono molto cambiate e che i suoi amici hanno bisogno di aiuto.

Avevo già recensito in precedenza "Alice attraverso lo specchio" ma questa è una versione completamente diversa dall'altra, l'originale.
Questo libro è legato all'opera cinematografica uscita nel 2016.
Il libro si discosta molto dallo scritto di Lewis Carroll, in pratica solo la scena dello specchio e l'arrivo di Alice sulla tavola da scacchi è fedele.
In questo testo, Alice ha appena fatto ritorno a Londra con il suo vascello, il Wonder. Era andata in mare per commercializzare e acquistare tessuti e oggetti
preziosi per conto della compagnia per cui lavora e di cui è socia.
Per vari motivi, è tornata in ritardo di un anno e molte cose sono cambiate.
A capo della compagnia per cui lavora, c'è ora Hamish, l'uomo che Alice aveva rifiutato di sposare anni prima.
Sua madre, è poi in precarie condizioni finanziarie, ha dovuto vendere le quote della società di Alice e ipotecare la casa, così che per averla indietro, la nostra protagonista dovrà cedere il suo vascello.
Alice è oltremodo risentita, non riesce a rassegnarsi a una vita senza più avventure, fortuna che una farfalla azzurra, che un tempo lei chiamava Brucaliffo, la raggiunge e dopo aver portato scompiglio a casa di Hamish, conduce Alice nel Sottomondo.
Tramite uno specchio, Alice ritrova i suoi amici. Il Bianconiglio, il Leprotto Marzolino, Pinco Panco e Panco Pinco, il segugio Bayard, Mally il ghiro, Mirana la Regina Bianca, lo Stregatto, manca solo il Cappellaio Matto, il motivo per cui Alice è lì.
Il Cappellaio non ride più, è convinto che la sua famiglia non sia morta ma sia in realtà ancora viva, e ciò lo ha reso terribilmente serio, perchè non riesce a ritrovarla!

 "E' diventato uno di mente terminale."

Gli amici, vogliono che Alice prenda la Cronosfera di Tempo e la usi per tornare nel passato e salvare la famiglia del Cappellaio Matto.
Tra stanze piene di orologi, personaggi buffi, viaggi fantastici e storie dimenticate, riuscirà Alice a sistemare le cose ancora una volta?
Un'avventura folle a spasso per il tempo, contornata da un inseguimento rocambolesco perché in gioco c'è il destino del mondo!
Non voglio fare torto a Carroll, ma questa nuova versione mi piace un sacco!
Non solo perchè manda piccoli messaggi profondi nascosti dietro a veli di follia, ma anche per la storia in sé, coinvolgente e piena di spiegazioni che ci fanno capire il perchè i personaggi sono quel che sono.
Non manca poi la Regina Rossa e il suo enorme testone!
Insomma, una lettura piacevole arricchita da bellissimi disegni.
Il libro si legge in poco tempo e con grande semplicità, gli assegno:

- Trama: 4 - Narrazione: 3 - Personaggi: 5 - Cover: 4 - Finale: 4 -

4 Wonderland su 5

Dal libro:

- "Tutto ciò che facciamo per gli altri è degno di essere fatto."

- "Non avrebbe mai più dato per scontato lo scorrere del tempo, aveva intenzione di assaporare ogni minuto"

- "Mi sono sempre aggrappata alle cose sbagliate"

6 commenti:

  1. Great post!

    You have a nice blog!

    Would you like to follow each other? Let me know on my blog with a comment! ;oD

    Have a great day!

    xoxo Jacqueline
    www.hokis1981.com

    RispondiElimina
  2. Ho appena scoperto che esiste il libro!! Pensavo ci fosse solo il film in questa versione!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. del primo film non so, ma del secondo c'è questo libro :D

      Elimina