Translate

lunedì 28 novembre 2016

Recensione: “3 ragazzini e il Fato” - Valentina Simona Bufano


Editore Self - Venduto direttamente 
Potete contattare l'autrice qui: valentina.bufano@alice.it
Pagine 38
Prezzo cartaceo 7,00 EURO
Anno prima edizione 2015
Genere Narrativa Italiana


Pulendo la casa di una strana donna, 3 ragazzini di dodici anni entrano in possesso di una scatola, all'apparenza un semplice carillon che sembra molto antico. In realtà il carillon contiene una sorpresa e i 3 ragazzini avranno per un anno il potere di poter esprimere ogni loro desiderio. Ma esistono delle regole, e sarà il Fato, una creatura soprannaturale, a insegnargliele . Non sarà tutto facile e i ragazzini combineranno anche dei guai. Perchè c'è una regola sopra a tutte le altre che rende tutto molto complicato: la regola del "Come?". Tra colpi di scena e quadretti di vita vissuta, questo romanzo pensato per i più giovani ma non solo, vuole aprire il cuore del lettore alla curiosità, alla speranza, al futuro.

Cesare, Nicola e Laura sono 3 ragazzini che frequentano le scuole medie.
Cesare è il "secchione" del gruppo, riflessivo, un po' solitario, un piccolo scrittore di libri Fantasy con la passione per le automobili telecomandate.
Nicola è il migliore amico di Cesare da sempre, lui rischia la bocciatura, la matematica proprio non è il suo forte e purtroppo ha anche una brutta situazione familiare.
Laura, derisa dalle amiche perché poco carina, perchè non veste alla moda e i suoi capelli sono un disastro,è invece alle prese con la classica cotta per il professore di inglese.
Sullo sfondo, Il "terribile" Carogna, Fabio, il classico ragazzino prepotente che a scuola schernisce i più deboli (soprattutto Cesare) e li tratta male se non ottiene quello che vuole.
Un giorno i tre amici vengono ingaggiati da una vicina di casa di Nicola, la signora Rari-Smith,
per pulire la casa.
Ai tre suonava strano che quell'anziana e strana signora non potesse nemmeno pagarsi una domestica, ma non si tirarono indietro, entrarono invece in quella casa enorme piena di gingilli e spaventosamente sporca.
Arrivano a pulire la soffitta, piena di enormi bauli e ragnatele, e proprio lì, Cesare trova una bellissima scatola di legno e d'impulso decide di tenerla.
Quando escono da quell'antica dimora, i tre provano ad aprirla ma niente, la scatola non si apre ...
Un paio di giorni dopo però, Cesare trova la scatola aperta, da essa fuoriesce la musica di Beethoven, "la Sonata al chiaro di luna", e Pauronerica, una marionetta, un Pierrot vestito tutto di nero che tanto lo aveva terrorizzato da piccolo. In pieno giorno, la stanza di Cesare diventata improvvisamente buia, solo uno strano spicchio di luna illumina quello strano pupazzo.
Cesare è spaventato, atterrito ma poi il pupazzo gli parla, lo rassicura, gli dice che lui è un Fato e che può esaudire dei desideri a patto che Cesare seguisse le regole; non potevano essere desideri personali e soprattutto vi era la regola del COME , ogni desiderio espresso doveva avere anche una spiegazione plausibile su come poteva essere realizzato.


"I miglioramenti della vita altrui apportano miglioramenti anche nella nostra."

La Creatura chiese inoltre a Cesare di non rattristrarlo e di non farlo piangere.
Cesare, nonostante non sia permesso, decide poi di fa conoscere ai suoi due amici il Fato ed insieme a volte combineranno qualche guaio, a volte invece il Fato permetterà loro di aiutare e di migliorare la vita delle persone a loro vicine.
Un racconto, una favola, una storia della Buonanotte. 
Attraverso la letttura di questo testo sono tornata un pochino indietro nel tempo. Insomma chi di noi non aveva in classe un secchione o una bambina po' brutta, e uno che a scuola proprio non ci sapeva fare? Per non parlare poi del bullo di turno o del gruppetto delle ragazzine perfide.
Ho sorriso ed ho provato un'infinita tenerezza. Questo mi ha fatto anche riflettere su come dei piccoli ragazzini possano essere cattivi e rendere la vita dei loro coetanei un piccolo inferno.
La storia di Nicola mi ha rattristato, i suoi problemi di apprendimento e la sua vita famigliare con il papà che lo picchia.
Questo libro è scritto in poche pagine ma racchiude tanti insegnamenti e tocca argomenti non facili: il bullismo, argomento così attuale, le piccole/grandi difficoltà che i ragazzini devono affrontare, la violenza all'interno della famiglia.
Mi è spiaciuto quando è finito, avrei voluto fosse un po' più sviluppato e approfondito e di spunti per farlo a mio avviso ce ne erano a volontà.
Lo si legge in un soffio anche perché la lettura è scorrevole e non ci si annoia mai, anche se io consiglio di leggerlo un paio di volte per capire meglio tutte le sfumature in esso contenute.
Questo racconto così scritto vorrei lo leggessero tutti gli adulti e lo consiglio come favola a tutti i piccoli lettori, gli ingredienti per piacere a grandi e piccini ci sono tutti, quindi non mi resta che assegnare al testo:

5 Wonderland su 5

Recensione a cura di
Dal libro:

- "Si sentiva quasi un supereroe, perché i supereroi sono liberi di volare e lui volava."

- "Le persone muoiono quando è il loro momento."

- "Ti dico che a volte nella vita, soprattutto se commetti errori, poi devi pagarli e fare un sacrificio. A volte ti devi sacrificare per gli altri."

12 commenti:

  1. Grazie per la bella recensione!!!
    Secondo la bibliotecaria del mio paese questo libro meriterebbe di essere pubblicato da una Casa Editrice non a pagamento...ma è dura.
    Ho già ultimato la stesura del seguito: TREVITE

    Questo romanzo è molto autobiografico, ha venduto 200 copie e sono contenta che sia piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, potresti provare a mandarlo a una casa editrice minore, secondo me te lo pubblicheranno con grande piacere :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Già... le Case Editrici mi rispondono tutte allo stesso modo: "E' un bl libro scritto bene, ma non abbiamo nessuna garanzia di un successo di vendite"...Ed ecco come mai la classifica dei libri più letti dell settimana vede presenti sempre i soliti noti

      Elimina
    2. Ed è già tanto che ti rispondono! Di solito non lo fanno.

      Elimina
  3. Sono in contatto con una Casa Editrice. Fra qualche mese questo libro sarà disponibile come libro edito e distribuito su teritorio nazionale. Vi terrò aggiornati e sempre grazie

    RispondiElimina
  4. Questi sono solo alcuni dei commenti positivi che mi sono arrivati dai miei lettori! I recensori più importanti!!!!

    "Fresco e moderno"

    "Mi è piaciuto molto e l'ho regalato alla figlia dodicenne di una mia amica. Quindi una copia assolutamente nella mia libreria e una la regalerò a una mia amica..."



    "La storia dei 3 ragazzini è la storia della vita di molte persone a partire dall’adolescIenza : l’amicizia nasce spesso tra persone aventi caratteristiche opposte, che condividono almeno determinati valori
    Vedo in questo racconto il modo che ognuno di noi ha nel confrontarsi con il mistero della vita.
    C’è l’approccio di Cesare che è curioso e cerca di afferrare tutto quello che gli possa permettere di capire o di avvicinarsi il più possibile al significato di questo grande dono che con il passare degli anni diventa spesso incomprensibile e talvolta nei momenti più difficili si vorrebbe restituire al mittente
    In Cesare riconosco il dialogo tra creatura e creatore, mi invita a rinnovare il mio modo di pregare, di osare nel chiedere
    Ma il personaggio Cesare mi invita ad agire in prima persona e rimboccarmi le maniche di fronte ai problemi del mondo senza nascondersi dietro la richiesta dell’intervento divino.
    Grazie Valentina di questo nuovo alito alla vita"



    Ho iniziato a leggere il tuo libro: mi piace molto! E' vivace, fresco, ben scritto, brava!


    Ciao Valentina. Sto leggendo il tuo racconto "I tre ragazzini e il Fato". Mi sta piacendo moltissimo. Ho deciso di schizzare un disegno per ogni capitolo e per ogni paragrafo. Si tratta di disegni "in libertà", fatti a matita. Non so quanti disegni arriverò a fare alla fine (saranno pari al numero complessivo dei capitoli e di tutti i paragrafi). Pensavo che alla fine se ne potrebbe ricavare una sorta di "libro illustrato", un prodotto cioè più appetibile dal mercato e dagli stessi editori. Io vado avanti col lavoro. Poi alla fine, se vuoi, ci incontriamo, ti faccio vedere i disegni e ne parliamo.

    "Il FATO non esiste. Il Fato rappresenta la coscienza. Ognuno è libero di fare nella propria vita delle scelte. ...se sono sbagliate ti si presenterà il conto. ...se sono giuste raccoglierai i frutti!
    L'autostima si conquista crescendo. ..sicuramente durante l'adolescenza non è il punto di forza.
    Per volersi bene bisogna essere "maturi".
    La discalculia con gli strumenti giusti diventa molto meno problematica. E purtroppo i genitori non si scelgono.....però gli amici si...e possono essere un'ottima ancora di salvezza.
    Queste le rifkessioni che ho fatto leggendo il tuo libro."


    "Sono finalmente riuscita a leggere il tuo libro. L'ho letto tutto di una fiato perchè è avvincente, si ha voglia di leggere come "va a finire". Brava sei riuscita in modo leggero e appassionante alcuni temi che riguardano gli adolescenti. Dovrebbero davvero leggerlo anche loro"


    "E' piacevolissimo ..Ho tardato a iniziare la lettura ma poi...non mi sono fermata fino alla fine".


    "Ho letto il libro, approfittando dei giorni di festa. Mi è piaciuto, scritto bene, con un piacevole taglio giornalistico, ma questo me lo aspettavo. Mi ha sorpreso il modo in cui hai descritto una situazione inventata, facendola sembrare assolutamente reale. Continua a scrivere, mi aspetto molto da te. Buon 2016, sono certa che ti porterà molte soddisfazioni"

    "Mi è piaciuto molto. Sono rimasto colpito. Non riesco a capire da dove venga tanta profondità, tanto vissuto, in una persona giovane come te"

    "Inquietante"

    "Leggetelo. Fa riflettere"

    "Bello. Scrivi bene"

    "Un romanzo fonte di molte riflessioni che racchiuderò in una recensione di tipo filosofico...non per imprigionare ciò che di grande c'e', ma per provare a farlo volare come strumento per far riflettere le persone su determinate tematiche del vivere.."

    RispondiElimina
  5. Il libro sta per uscire in edizione migliorata con Cavinato editore. Ancora un paio di settimane e....

    RispondiElimina
  6. https://www.bookrepublic.it/book/9788869825460-3-ragazzini-e-il-fato/?cv=1

    ECCOLO!!! IL MIO ROMANZO IN VERSIONE E-BOOK, EDITA DA CAVINATO EDITORE

    RispondiElimina
  7. "3 ragazzini e il Fato" ha vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. http://pocketnews.it/trezzano/item/559-tre-ragazzini-e-il-fato-l-inno-contro-il-bullismo-di-valentina-bufano

    RispondiElimina
  9. https://www.amazon.it/3-ragazzini-e-il-fato/dp/8869825434
    OTTIME VENDITE SU AMAZON

    RispondiElimina