Translate

giovedì 3 novembre 2016

Release Review: "È solo una storia d'amore" - Anna Premoli


Salve miei cari Lettori,
come vedete, questa volta non vi propongo una semplice recensione ma un "release review".
In cosa consiste?
In una specie di recensione party!
In questo momento, altre quattro blogger hanno pubblicato sul loro blog la loro personalissima recensione di questo medesimo libro, con gli stessi gadget artistici.
Per capire meglio di cosa parlo vi lascio i link delle mie compagne di recensioni e la mia opinione su questo frizzante romanzo rosa.
Buona lettura!


Editore Newton Compton
Pagine
320
Prezzo cartaceo 9,90 EURO
Prezzo ebook 4,99 EURO
Anno prima edizione 2016
Genere Romanzo Rosa

Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto nella solare e assai più divertente California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo di essere diventato a tutti gli effetti un vero scrittore. Peccato che al momento le cose siano molto diverse: il primo libro è rimasto l’unico, l’agente e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché ha firmato un contratto e incassato un lauto anticipo per un romanzo che proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, prova a rientrare nella sua città natale, dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, autrice molto prolifica di romanzi rosa. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. Senza contare che chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore. O no?

"E' solo una storia d'amore" è un romanzo rosa che rompe i classici schemi del genere per andarli ad analizzare nel dettaglio.
Mi spiego meglio.
Il libro racconta la storia di Aidan, uno scrittore di trentacinque anni che dopo aver vinto il premio Pulitzer con il suo primo scritto non riesce a creare nulla di nuovo. E questo è un problema, dato che l'editore ha già pagato per un suo nuovo libro ... anni fa!
Dall'altra parte della storia (ebbene sì, è scritta da due punti di vista diversi) c'è Laurel, una scrittrice di romanzi rosa che di libri ne ha sfornati parecchi anche se
non ha mai vinto un premio letterario.
Ora, tra i due protagonisti scoppiano scintille e fiamme.
Lei è diretta, spudoratamente sincera, ha un carattere forte, duro, deciso e non ama chi ha pregiudizi sui romanzi rosa o sulle loro autrici, catalogandole tutte come frivole signore dall'innata tendenza al credere nel vero amore.
E guarda caso chi ha questi preconcetti? Proprio Aidan che a causa di quei suoi pensieri è stato costretto da Laurel ad accettare la sfida di scrivere un romanzo rosa.
Dato che è così facile scrivere storie d'amore, un premio Pulitzer come Aidan non dovrebbe avere problemi a vincere la sfida.

Ed è così che tra i due inizia una storia impegnativa e produttiva, perchè uno è d'ispirazione all'altro per le loro rispettive scritture e ben presto, al fine di ottenere un ottimo risultato, si fanno prendere la mano tanto da provare baci ed altri momenti intimi per meglio narrarli nei loro libri.
A tutto questo fanno da sfondo le constatazioni dei personaggi sul genere rosa e i introspettivo" che va al cuore del genere che rappresenta.
suoi cliché, per questo non considero questo testo come un canonico romanzo rosa ma bensì come un romanzo rosa "
Il testo è scritto con ironia e devo ammettere di essere stata conquistata già dalla citazione iniziale della Austen.
Che dire poi dei personaggi?
Penso che sia la prima volta in cui ad attrarmi sono i personaggi secondari e non quelli principali.
Laurel è una protagonista troppo eccessiva, la scrittrice esaspera il suo modo di fare.
Aidan riveste i panni del solito stereotipo letterario maschile, il bello e problematico, per cui non mi ha colpita più di quel tanto.



Al contrario, sono entusiasta di Norman, l'agente di Laurel e Aidan, nonchè migliore amico di quest'ultimo.
E' un personaggio anticonvenzionale, dedito al lavoro, riservato, composto, non ha un grande stile nel vestire ma stare dietro a due scrittori esasperanti come Laurel e Aidan e ai loro problemi di cuore gli fa guadagnare una nomination come santo dell'anno!
E poi non vedo l'ora di sapere come andrà a finire con Alex, la sorella di Aidan.
Tra lei e Norman c'è una liaison particolare, si odiano, si amano, si respingono, si attraggono, il loro è un rapporto complicato che la scrittrice ha fatto intendere che racconterà in un probabile futuro libro incentrato su di loro.
Non vedo l'ora! Sono rimasta incantata più dalla loro storia che da quella di Laurel e Aidan!
Il secondo personaggio secondario che mi ha colpita è Julie, la migliore amica di Laurel nonché a sua volte scrittrice di romanzi rosa.
Julie è un'amica presente, sempre pronta ad aiutare colore a cui tiene.
E' molto brava ad analizzare le situazioni e a dare buoni consigli.
E' un personaggio particolare, che ho molto apprezzato.
Per quanto riguarda la narrazione mi è piaciuto il tono allegro con cui il tutto veniva raccontato, ma mi hanno infastidito le imprecisioni nella trama.
Ci sono dei buchi nella narrazione, scene non completamente descritte.
Ad esempio, i due protagonisti principali sono fuori insieme alle amiche di lei ma a un certo è come se sparissero, come se ci fossero solo Laurel e Aidan, oppure quando Aidan finisce non si sa come nella camera d'albergo di Laurel. Come ci è entrato? Mai sentito parlare di privacy? Come sapeva che quella era la sua stanza?
Insomma, la scrittrice tende a lasciarsi sfuggire dalle mani la sua creazione, ma tutto sommato la lettura di questo volume è stata piacevole, per questo assegno al libro:

3 Wonderland su 5

Dal libro:

- "L'amore è sempre epico. E ogni storia, anche quella che a te potrebbe sembrare la più banale, merita sempre di essere raccontata."

- "(...) non è importante quello che pensano gli altri, ma quello in cui credo, io."

- "Pensavo di essere diversa, e invece eccomi qui, coraggiosa abbastanza da scrivere e vivere nello stesso tempo."


Tutte le card, create dal blog Walk in Wonderland sono scaricabili con un semplice click sul tasto destro del mouse.
Qui i link dove scaricarle: 
https://www.dropbox.com/s/iazyokgmlrefuiq/1.jpg?dl=0
https://www.dropbox.com/s/xb8v9axwnyp5los/card%20anna%20premoli.jpg?dl=0
https://www.dropbox.com/s/fyjkmpmsj8kanlh/card%20preeee.jpg?dl=0
https://www.dropbox.com/s/gihx1z6tzet121c/card%20premol.jpg?dl=0
https://www.dropbox.com/s/bytdfz1zbflnc0k/WIGGINS.jpg?dl=0

4 commenti:

  1. Ho davvero adorato questo libro. Grazie per aver partecipato a questa recensione collettiva.
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  2. Eccomi quiiii nuova follower!!!!! *_* Sono felicissima di essere approdata qui grazie all'evento organizzato da Susy al quale abbiamo partecipato <3 Per me è stato il primo libro della Premoli e devo dire che mi è piaciuto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me era il primo! Un inizio non male direi :D

      Elimina