Translate

lunedì 26 ottobre 2015

Identikit del Lettore: nuova creatura in via di sviluppo sul pianeta terra

Per la rubrica: 

Come riconoscere un vero Lettore dalle copie fasulle e per niente attinenti ai modelli originari.

#1 Deve avere un libro in mano.

Gli esemplari di Lettori professionisti non si mostrano mai privi di libri. Che siano nascosti in borsa o in formato digitale nel telefono, i Lettori girano sempre ben forniti, a volte, a anche con qualche volume di scorta, in caso di evenienze.


#2 Se non appartieni al loro branco, difficilmente un Lettore ti prende in considerazione.

Queste creature sono molto schive e sono per natura abituate ad avvicinarsi ad esemplari simili. Potete notarli nel loro habitat naturale (le librerie) riuniti intorno ai libri, che si scrutano a vicenda, pronti a balzare se un altro prende in mano l’ultima copia del libro che volevano loro leggere.
Se non siete Lettori, difficilmente riuscirete ad avvicinarli, non avete nulla per attrarli. Ai loro occhi vivete in un mondo a parte, babbano, privo di magia.


#3 I nidi dei Lettori sono pieni di chincagliera letteraria.

Se avete l’occasione più che rara di avvicinarvi al nido di un Lettore, lo troverete invaso di libri e di gadget ad essi legati.
I Lettori professionisti, posso nascondere libri anche nel bagno, negli armadi, sotto al letto o, addirittura, usano i libri come letto perché non hanno abbastanza spazio.
Segnalibri, collane, posateria, la tana del Lettore ammette solo articoli legati al mondo letterario.

#4 Sono creature notturne.

Mentre voi essere comuni di notte dormite, i Lettori si appollaiano su poltrone, letti, sedie, tavoli!, per leggere durante l’intera notte. Se non li disturbate, loro leggono continuamente per ore e ore, fino al giunger dell’alba, allora si destano dal loro stato di veglia emozionale e si assopiscono, ma solo dopo aver finito l’ultimo capitolo (che coincide spesso con la fine del libro).


#5 Sono bugiardi cronici.

Non ascoltateli! Mentono! Sono così esperti nell’arte del mentire che spesso ingannano anche loro stessi.
“Ultimo capitolo poi smetto”, “Giro la pagina poi basta”, “Entro in libreria ma non compro niente”, “Prima di compare altri libri finisco quelli che ho”, “Arrivo subito, arrivo al punto”, “Non esco stasera perché non mi sento bene”.
Bugie e ancora bugie. I Lettori hanno una sola cosa in mente: i libri. Ogni bugia è valida per poter perseguire la loro passione. 


#6 I Lettori sono esseri distratti.

Se li perdete di vista quando leggono, potete correre il rischio di smarrirli. Sono così concentrati che a volte leggono anche quando camminano, perdendosi nelle vie della città. Se non li si avverte dell’arrivo dell’autobus, questi lo perderanno e non se ne accorgeranno nemmeno.

#7 Sono creature silenziose almeno che non li si interpelli riguardo ai libri.

Fate attenzione a ciò che gli chiedete. Se osate addentrarvi nel loro mondo, i Lettori vi incanteranno con le loro parole infinite, vi faranno perdere il senno e la gioia di vivere.
Il loro vociare è acuto e veloce, che si alza di tono quando devono argomentare il perché un libro è meglio di un film.
Se gli chiedete del loro libro preferito, potrete udire il loro canto d’amore.


#8 Creature sociali

I Lettori sono soliti incontrarsi sui social network, dove parlano attraverso strani codici che comprendono parole ai più sconosciuti. Hanno un loro vocabolario e solo chi lo conosce è ammesso nel branco, gli altri vengono emarginati e lasciati a loro stessi.
All’interno dei gruppi sociali creano eventi segreti, a cui solo i soci letterari possono partecipare. Li chiamano con appellativi segreti e criptici, non provate a chiederne il significato, verrete compatiti.

#9 I Lettori sono profondamente emotivi

E’difficile coglierli di sorpresa, ma se riuscite ad osservarli durante la lettura, potrete constatare che si lasciano andare a spettacoli pietosi. Lacrime, grida, struggimenti, dolore, passione, il Lettore è solito compiere con il proprio libro un rituale d’amore. Il rito tradizionale prevede uno scambio di emozioni tra Lettore e libro. Il testo dona al suo possessore emozioni pure e profonde e il Lettore ricambia donandogli la propria essenza.


#10 Incantatori, testimoni del sacro libro.

Un consiglio! Fate attenzioni ai raggiri dei Lettori. Cercheranno in tutti i modi di trasformarvi in uno di loro, vi ricatteranno, vi terrorizzeranno, vi sedurranno, fino a quando non cederete, e diverrete Lettori professionisti come loro!


Non Lettori attenzione! Una nuova specie sta invadendo le strade delle vostre città! Sono infettivi!

14 commenti:

  1. Mi hai fatta morire dal ridere :') credo proprio di fare parte di questa nuova specie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato bellissimo scrivere questo articolo! Mi sono divertita un sacco!

      Elimina
  2. Come fa ad essere tutto così vero quello che hai detto? ahhaha forse sarà che sei una lettrice...proprio come me :P ♥

    RispondiElimina
  3. Sempre, e dico sempre un libro con me, mi distraggo in ogni dove se leggo e scaccio i rompi balle con un eeehhh??? piuttosto infastidito. Adoro i segnalibri e le borse di tela che il mio libraio mi regala da tenere in borsa, e piango, rido e piango ancora, mi rendo ridicola e ne vado fierissima. Bellissimo post Claudia, da vera lettrice mi sono immedesimata nelle tue parole :-)

    RispondiElimina
  4. Siamo la razza più bella del mondoooo hahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. e ci dispiace per i non Lettori! .. no non è vero, al massimo li compatiamo :D

      Elimina
  5. Però io i gadget a tema letterario li odio... come tutti i gadget in generale! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piacciono invece, tra segnalibri, collane o gadget vari, un baule lo riempirei :D

      Elimina
  6. Direi che condivido tutto compresi libri multipli e ebook, non si sa mai finisco questo continuo quello :D
    una sola cosa non la sopporto, il lettore che cammina, perchè per leggere bene bisogna avere il sederino inchiodato alla sedia... altrimenti stai leggendo male e camminando ancora peggio.

    cmq Blog carinissimo :)
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto lo faccio, camminare mentre leggo, soprattutto quando sono costretta ad andare in posti che non mi interessano.

      Grazie :D

      Elimina
  7. Ahahahahaha viva i lettori! Si legge sempre e comunque!

    RispondiElimina