Translate

mercoledì 4 gennaio 2017

Dal libro al film: Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali

Per la rubrica:

Primo appuntamento del 2017 con questa rubrica.
Inauguro il nuovo anno con una recensione al film "Miss Peregrine e La casa dei ragazzi speciali" che ho visto al cinema giusto l'altro ieri.


Inizio dicendo che il film in questione è tratto dall'omonimo libro ma in realtà non è rimasto molto fedele al testo.
Molte scene sono state  tagliate e sostituite con altre, alcuni personaggi cancellati ed altri riportati non troppo accuratamente.
Se si evita di prendere in considerazione la sua non attinenza al libro, però, si può affermare il che il film non è malvagio, anzi, risulta essere piuttosto piacevole.

Il film, diretto da Tim Burton, dura circa due ore e ha un cast che vede nei ruoli principali Eva Green (Miss Peregrine) e Asa Butterfield (Jake).
Per quanto riguarda Miss Peregrine potete vedere l'attinenza con il personaggio letterario qui sopra, dove ho inserito le due foto, in bianco e nero la Miss Peregrine di Riggs e quella a colori di Tim Burton.
Ci azzeccano ben poco, direi.
Comunque ho trovato l'interpretazione della Green estremamente sofisticata, ho apprezzato molto la sua recitazione, così come quella di Asa, attore che apprezzo enormemente e che vedo molto adatto per il ruolo di Jake.


Ora, analizziamo nel dettaglio i ruoli dei bambini speciali.
Innanzitutto, Emma (la ragazza leggera che indossa scarpe pesanti) nel libro in realtà è Olive (la ragazza che con le mani dà fuoco a tutto), i due personaggi, nel film, sono quindi stati scambiati.
Nel film non compare poi Ricky, l'amico un po' fatto di Jake che lo accompagna, tra l'altro, dal nonno. Jake poi, nel libro, ha un atteggiamento piuttosto ribelle, mentre nel film appare tranquillo.
La psichiatra di Jake non era una donna ma bensì un uomo.
Gli spiriti Vacui, poi, non possono entrare negli anelli e quindi capirete già quante scene in più Tim Burton ha inserito. 
A questo elenco di imperfezioni aggiungiamo anche il finale completamente riscritto.
Insomma, in quanto fedeltà al testo, il film si merita un bel quattro su dieci!


I bambini più inquietanti di tutti direi che sono i gemelli, il cui aspetto è estremamente fedele all'originale del testo.
Secondo a loro, c'è solo Enoch, il bambino che può riportare in vita qualsiasi cosa.


Sorvolando sulla faccenda dell'attinenza, trovo che la colonna sonora, gli effetti speciali, le ambientazioni siano decisamente accettabili.
Le ambientazioni in particolar modo sono piuttosto accurate, immaginavo proprio così la casa e l'isola sui essa giace.


In conclusione, consigliato o meno?
Bocciato per quanto riguarda l'attinenza con il libro, ma promosso se prendiamo il film a parte.
Quindi: 

11 commenti:

  1. Dunque non è per niente fedele al romanzo?? Peccato, perché dal trailer sembrava fosse così 😥

    RispondiElimina
  2. Ciao! Tim Burton è il mio regista preferito e non vedo l'ora di poter vedere questo film. Non ho letto il libro e infatti ero indecisa se farlo o meno prima di vedere il film ma da quanto ho capito sono due cose completamente diverse :O Ti farò sapere :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, in pratica dovrebbe essere il film tratto dal libro ma poi sono molte le cose che cambia, insomma, fa un po' come vuole :P

      Elimina
  3. Interessante! Io voglio leggere il libro prima di guardare il film, e ho visto dal tuo post che ci sono parecchie differenze!

    Francesca - The Reading Pal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto, il film non è male ma non è attinente al libro, purtroppo.

      Elimina
  4. :-/ e nooo dai!! ho adorato il libro e speravo che per una volta riprendessero fedelmente la storia.... uffa, sempre così!

    RispondiElimina
  5. Purtroppo molto spesso i film si allontanano troppo dai libri...
    Buona serata!
    Nuovo post sul mio blog! Passa da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. ciao! mi è piaciuto molto il tuo articolo e siccome ho già visto il film, non vedo l'ora di leggere il libro.
    purtroppo mi aspettavo che ci fossero tutte queste differenze... però devo dire che preso da parte il film non è niente male.
    per caso farai una recensione del libro? oppure l'hai già fatta?

    RispondiElimina