Translate

mercoledì 31 agosto 2022

Book Challenge - Settembre -



Per partecipare:

- Essere lettori fissi del blog


Tracce - Primo Gruppo -
Ad ogni traccia dovete collegare un libro diverso.

- Partenza: primo libro di una serie 
- Colore nel titolo (deve essere scritto il nome del colore, non colore particolare del titolo)
- Un libro pubblicato da due editori diversi (in momenti diversi)
- Un mezzo di comunicazione in copertina (lettera, telefono, telegramma, walkie-talkie)
- Un libro di un editore che non leggi spesso

Tracce - Secondo Gruppo -
Ad ogni traccia dovete collegare un libro diverso.

- Un libro con la parola segreti o segreto nel titolo
- Un libro preso in edicola 
- Un libro con foglie in copertina 
- Un libro con protagonista un investigatore/detective dilettante o professionista 
- Un libro che richiama un altro libro (es: Un caso per Charlotte Holmes richiama i libri di Sherlock Holmes - Otto perfetti omicidi richiama vari libri gialli, commettono omicidi in base a quei libri)

Traccia Bonus
Puoi collegare quanti libri vuoi a questa traccia.

L'Ordine sceglie: Catena di libri (minimo 2) ... segue su fb loro spiegazione

Ordine della Fenice 639
Bambini Sperduti 626
Lost In Austen 597
Ladre di libri 449

lunedì 29 agosto 2022

Questo mese in libreria - Settembre -












Recensioni: "Delitti a Fleat House" - "Una tentazione pericolosa" -"Gli occhi di Alice Gray" - "Ultima stazione: crimine" - "C'era una volta un cuore spezzato"


"Ultima stazione: crimine" di Sylvia Bishop

Pagine 272
Genere Giallo

Originalità 6
Trama 7
Narrazione 6
Personaggi 6
Descrizioni 6
Ambientazione 7

Voto Finale: 6+


Max ha undici anni e sta viaggiando per la prima volta fuori dalla Francia. È un percorso a tappe: Parigi - Monaco - Budapest - Istanbul.
La prozia Elodie ha chiesto l’assistenza di un famigliare e Max si è offerta volontaria, eccitata all’idea di un’avventura fuori dalla Francia. Con lei va suor Marguerite.
Alla partenza, Max legge una notizia sul giornale: é stato rubato il diamante crepacuore e si sospetta che i colpevoli, una banda chiamata "i fantasmi", siano proprio sul suo treno, diretti alla loro base a Istanbul. 
Max, per tenersi occupata, decide di cercare il colpevole.

👉 Il viaggio si dimostrerà essere molto più avventuroso del previsto. Misteri e minacce sono sempre in agguato.

👉 Un po’ strano che l’investigatore lasci fare a Max una cosa pericolosa come pedinare dei sospetti o curiosare tra i bagagli alla ricerca di prove o indizi. È pur sempre una bambina in città che non conosce. Soprattutto ha a che fare con persone pericolose.

👉 La soluzione non è affatto scontata come ci si aspetterebbe da un giallo per ragazzi.

👉 In generale, la storia non mi ha elettrizzata particolarmente, soprattutto la parte centrale. L’inizio e la fine mi hanno invece incuriosita maggiormente.

👉Carine le semplici illustrazioni che accompagnano il testo.

"C'era una volta un cuore spezzato" di Stephanie Garber

Pagine 432
Genere Fantasy

Originalità 8
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 8
Descrizioni 8
Ambientazione 8

Voto Finale: 8

Il portale della chiesa del principe di cuori è svanito nel nulla. Possibile? Una porta che scompare così all'improvviso? Evangeline non si domanda se sia vero o no, lei corre a cercarlo. Lo trova due settimane dopo nel Distretto dei Templi.
Evangeline crede nei Fati e quella porta è l’entrata di una Chiesa dei Fati. Se ti rivolgi a loro per stringere un patto è perché sei disperato, come Evangeline. Vuole impedire il matrimonio tra la sorellastra e il ragazzo che ama (è convinta sia stato stregato perché prima amava perdutamente lei). Evangeline riesce a entrare nella chiesa dove tutto è spezzato e lì incontra il Fato: capelli biondi, spettinati, occhi azzurri, dall’aria annoiata e crudele. Le sue labbra uccidono chiunque non sia il suo vero amore. Lui è il Principe di Cuori accetta il patto ma vuole in cambio tre baci, dovrà darli a tre persone che lui le indicherà.
Evangeline corre alle nozze ma le cose non vanno come immaginava e per sei settimane lei rimane trasformata in statua. Quando la salvano molte cose sono cambiate, viene scambiata per eroina e mandata dall’imperatrice alla Nocte Perenne al Nord, un evento per trovare la moglie dell’erede al trono. Durante questo avvenimento vengono erette sale da ballo segrete e il principe, di nascosto, sceglie la damigella con cui ballare e la sua sposa. Solo una volta sposato potrà diventare re.
Evangeline teme di incontrare Jacks (il Principe di Cuore) ma alla fine accetta e va al Nord con la sua sorellastra.

👉 Questo è il sequel/spin-off della serie fantasy Caraval infatti ritornano alcuni personaggi già conosciuti nei precedenti libri. All'inizio ci troviamo a Valenda ma poi ci spostiamo nelle terre del Nord, in un'ambientazione nuova.

👉 I Fati sono personaggi super affascinanti. Sono sedici e hanno una magia maligna quanto prodigiosa. Non violano mai un patto ma feriscono coloro che aiutano. Sono creature invidiose e possessive, 

👉Evangeline è bizzarra, lavora nel negozio di di curiosità che era dei genitori, ha i capelli biondo-rosa.

👉 Una storia piena di magia ma anche amore, misteri e inganni.
La lettura è super scorrevole, si viene rapiti dalla storia fin da subito.

👉 Gran parte del libro è ambientato al Nord, terra di storie intrise di magia, alcune sono maledette e non possono essere raccontate. Luogo dove i draghi volano liberamente.

👉 Il finale è wow wow wow. Colpo di scena! E ovviamente si interrompe sul più bello.

"Una tentazione pericolosa" di Lisa Kleypas
Vol.7 Ravenels

Pagine 352
Genere Romanzo

Originalità 6
Trama 5
Narrazione 6
Personaggi 5
Descrizioni 6
Ambientazione 6

Voto Finale: 5+

Londra, 1880.
Lady Merritt Sterling gestisce un’impresa di spedizioni marittime. L’ha ereditata dal defunto marito, ora lavora lì con il fratello.
Hanno un problema con un cliente scozzese: Keir MacRae. Merritt l’aiuta prontamente, diciamo che non lo vuole più lasciare andare.

👉 La serie dei Ravenels continua con questa nuova carrellata di libri. Alcune personaggi dell'altra serie li incontreremo di nuovo qui.

👉 Considerando l’epoca, è un po’ troppo avventato. Merritt tratta Keir (un perfetto sconosciuto) con troppa familiarità. Soprattutto se pensiamo alla rigidità dell'epoca.

👉 È un po’ troppo zuccheroso. Si parte subito di botto con baci e una storia d'amore (se possiamo chiamarla così, si conoscono da poche ore e già stravedono l'uno per l'altra).

👉 Un pizzico di mistero anima la storia. Keir è preso di mira, qualcuno lo vuole morto.

👉 Rispetto agli altri libri della Ravenel series questo è quello che mi è piaciuto di meno.

"Delitti a Fleat House" di Lucinda Riley 

Pagine 454
Genere Giallo

Originalità 6
Trama 5
Narrazione 5
Personaggi 5
Descrizioni 6
Ambientazione 5

Voto Finale: 5+

Una notte, mentre gli studenti sono fuori a divertirsi, alla St. Stephen’s School, un’ombra entra in uno degli alloggi e sostituisce due pillole.
Poco dopo, al suo rientro, lo studente Charlie Cavendish prende le sue due solite pillole … e muore.
La detective ispettrice Jazmine Hunter-Coughlin e il detective Miles indagheranno sull’accaduto.
Una cosa è certa: in quella scuola moriranno un sacco di persone.

👉 La storia non mi ha elettrizzata particolarmente, l’ho letta al rallentatore, soprattutto le parti non inerenti l’indagine.

👉 Infatti, si parla fin troppo della vita privata di Jaz, che tra l’altro si era licenziata per problemi con il suo ex.

👉 Per quanto mi riguarda, capisco perché Lucinda Riley aveva lasciato questo libro nel cassetto. Tante parti superflue, la tira spesso per le lunghe. Questo è l’unico libro della Riley che non mi è piaciuto e unico poliziesco che abbia mai scritto.

👉 Nota positiva: ci sono tanti misteri e la soluzione del caso mi ha sorpresa.

"Gli occhi di Alice Gray" di Stacey Halls

Pagine 354
Genere Narrativa

Originalità 7
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 7
Descrizioni 7
Ambientazione 8

Voto Finale: 8

1612, Contea di Lancaster.

La signora di Gawthorpe Hall corre sconvolta nel bosco. Tra le mani ha una lettera del medico indirizzata al marito. Nel foglio c'è scritto che ci sono alte probabilità che possa morire a causa della gravidanza. Ha già perso tre bambini ed ora questo. Mentre piange sconvolta, si imbatte in una donna dagli occhi dorati. È misteriosa e infatti Fleetwood non la dimenticherà tanto facilmente. Quando torna a casa, la diciassette signora di Gawthorpe Hall si stupisce della mancanza di preoccupazione del marito. Non sa come dirgli che ha scoperto la lettera ma intanto ecco una notizia che la distrae: un loro 
amico gli rivela di aver arrestato una strega e che ha intenzione di liberare tutta al città dalla loro magia.
Vuole fare un vero e proprio processo e sta dando la caccia ad ogni donna o uomo sospetto.
Fleetwood si imbatte poi di nuovo nella strana donna del bosco e scopre che è una levatrice, il suo nome è Alice Gray e Fleetwood le chiede subito di assisterla. Le due diventano amiche, tanto che la signora di Gawthorpe Hall farà di tutto per tenerla al sicuro.

👉La relazione tra Fleetwood e il marito non l'ho capita molto bene. Lui sembra essere così premuroso, gentile, tenero nei confronti della moglie, così disponile e generoso con la gente del posto ma poi si scopre della lettera e del suo menefreghismo in merito (poi si scoprirà di più in merito). Lei comunque gli è fedele e leale, è una moglie sottomessa e innamorata sebbene abbiano molti anni di differenza. Inoltre, lui le farà un torto non indifferente eppure ... insomma più che altro non capisco come lei continui ad amarlo.

👉Fleetwood è un personaggio che mi ha fatto tanta tenerezza, è una sposa bambina, la madre la dà in moglie la prima volta a quattro anni. Deve obbedire alla madre e al marito. Sembra ironico, ma alla fine sembra essere proprio Alice la più fortunata delle due, lei almeno è libera di amare chi vuole.

"Figlia o moglie, cambia solo l'uomo che ti dice che cosa devi fare."

👉Il dolore, la delusione, la rabbia, la paura di Fleetwood sembrano uscire dal libro ed entrare nel petto del lettore.

👉Alcune parti mettono i brividi, come quella dove un bambino racconta della nonna che vede un bambino che non cresce mai e lo porta sempre con sè.

👉La cosa che mi ha fatto più impressione è che consideravano streghe le donne più colte, quelle che avevano conoscenze in campo medico ad esempio, quelle che sapevano usare bene le erbe per curare. Avevano letteralmente paura delle donne intelligenti! Inoltre, a quell'epoca, le donne erano considerate pari a zero, la stessa Fleetwood afferma di sentirsi al pari di una mucca: buona solo a partorire.

👉Il titolo lascia pensare che sia Alice la protagonista, in realtà è Fleetwood, lei è anche la narratrice.

👉Cosa affascinante: i personaggi principali sono veramente esistiti e anche il processo alle streghe.


Recensione: "La sorella minore" - Catherine Hubback


Pagine 254
Genere Narrativa

Originalità 7
Trama 6
Narrazione 6
Personaggi 7
Descrizioni 6
Ambientazione 7

Voto Finale: 7

Dopo la morte della moglie, il reverendo John Watson si è trasformato in un invalido indolente.
Ha sei figli, i maschi li ha mandati a cercare la loro strada, una delle femmine, Emma, vive con un parente ricco e le altre sono alla ricerca di marito.
Alla morte dello zio però, Emma viene rimandata a casa dalla vedova (impegnata con il nuovo matrimonio).
Al suo ritorno, Emma trova l'amore incondizionato della sorella Elizabeth che senza rimpianti le cede il suo posto al ballo degli Edwards, evento raffinato e molto atteso.
Alla festa, Emma incontra i vicini e alcuni giovani del posto, in particolare Mr. Howard, Lord Osborne e Tom Musgrove, il ragazzo più ambito e colui che ha spezzato più cuori. In paese, quest'ultimo ha fama di essere uno scapestrato, un combina guai.

👉Jane Austen ha lasciato incompiute alcune sue opere, tra queste: I Watson. Ha lasciato però detto alla sorella Cassandra come avrebbe voluto proseguire il romanzo e quest'ultima lo ha rivelato alla nipote: Catherine Hunnack, che ha deciso di riprendere "I Watson" e terminarlo. La storia è divisa in tre volumi, questo è il primo. 
La Austen si era interrotta dopo il balle, Catherine lo riprende e prosegue, approfondendo il legame tra i personaggi.

👉Tra balli e tè in compagnia, faremo la conoscenza della famiglia Watson e del circondario. In particolare, il libro parla del rapporto che va a formarsi tra Emma e i giovani che conosce.

👉La narrazione non è al livello di quella della zia. L'ho trovata meno fluida e scorrevole.
Ho trovato somiglianze però con i classici "Orgoglio e pregiudizio" ed "Emma".
La Austen creava poi trame complesse, questo inizio non mi ha colpita più di quel tanto, diciamo che la nipote ha fatto del suo meglio con ciò che ha saputo da Cassandra.

👉Uno dei temi principali è la differenza di ceto sociale. Emma, infatti, non si sente a suo agio con le famiglie più facoltose, e rifiuta di fare la conoscenza di una signorina proprio per via dei loro stili di vita diversi (all'inizio almeno). Si dibatte non solo sul modo di vivere diverso ma anche sui gusti dei nobili.

👉Penso che sia stato fatto un grande lavoro di traduzione. Si vede che lo stile dell'autrice è meno ordinato di quello della Austen, non deve essere stato semplice tradurlo.

👉Trovo che questo libro sia affascinante per tutti coloro che come me amano la Austen. Il lato interessante è proprio questo: sapere come è finita la storia lasciata incompiuta.

Recensione: "Il gioco di Andromeda" - Iacopo Cellini


Pagine 256
Genere Puzzle Letterario

Originalità 8
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 7
Descrizioni 8
Ambientazione 7

Voto Finale: 8

Sono cinque anni che la narratrice/psichiatra ha in cura un uomo che ha ucciso la figlia: Andromeda, seguendo il mito greco del Dio Poseidone.
Il paziente è chiuso in un manicomio criminale.
In seguito viene trasferito ma la narratrice trova nella sua stanza numerosi appunti in disordine e da decriptare.
Ecco il gioco: risolvere gli enigmi e riordinare le pagine.

👉Otto domande a cui rispondere e un centinaio di pagine da mettere nell'ordine giusto. Enigmi e rebus da risolvere. Ecco cosa bisognare fare per vincere il premio di 500,00€.

👉Quasi tutti i capitoli hanno un titolo, soprattutto nomi, a eccezione di quelli con le illustrazioni.

👉Alcuni capitoli sono formati solo da un numero o da rebus o da illustrazioni.
La maggior parte, invece, sono scritti, il testo è ovviamente criptico e nasconde mille misteri.


👉Tema principale sono le divinità greche.

👉A fine libro c'è un'appendice con le schede dei personaggi ma alcuni dettagli sono cancellati. Sono infatti parte degli enigmi del libro.

👉Un'idea sicuramente accattivante ma la soluzione vi darà del filo da torcere. Consigliato agli amanti dell'enigmistica e a coloro che vogliono avere in libreria un volume insolito, fuori dal comune.

sabato 27 agosto 2022

Edicola: libri da non perdere


Storie meravigliose 
In edicola dal 27 agosto





Amori eterni
In edicola dal 27 agosto 

La storia delle donne
In edicola dal 27 agosto