Translate

martedì 6 dicembre 2022

Libri da leggere a Natale


Gialli, classici, narrativa, con o senza delitto, con uno o più fantasmi.
Una carrellata di consigli natalizi.








mercoledì 30 novembre 2022

Book Challenge - Dicembre -



Per partecipare:

- Essere lettori fissi del blog


Tracce Dell'Avvento
Ad ogni traccia dovete collegare un libro diverso.


1. Un libro con la parola Natale nel titolo
2. Un libro con della neve in copertina 
3. Autore il cui nome e cognome iniziano con la stessa lettera 
4. Leggi il libro: Un grammo di felicità al giorno
5. Leggi il libro: L’ufficio degli affari occulti 
6. Un libro con una palla di neve in copertina
7. Leggi il libro: Lo schiaccianoci 
8. Un libro pubblicato in Italia nel 2022
9. Un libro di un autore ancora in vita 
10. Un libro che hai preso perché ha una bella copertina 

Traccia Bonus
Puoi collegare quanti libri vuoi a questa traccia.

Le Lost in Austen scelgono: Libri pubblicati tutti nello stesso decennio (il decennio è a scelta delle singole persone)

Lost In Austen 430
Ordine della Fenice 424
Bambini Sperduti 238
Ladre di libri 166

giovedì 24 novembre 2022

Calendari dell'avvento per lettori





Dietro ad ogni casella troverete un mini Funko Pop legato al mondo di Harry Potter.


Al suo interno troverete gioielli, calze, accessori, cancelleria e altri gadget legati ad Harry Potter.


Dietro alle caselle si celano gioielli, accessori per capelli e divertenti articoli di cancelleria legati ad Harry Potter.


Al suo interno troverete candele profumate di varie dimensioni della Yankee Candle.

Contiene tisane dai gusti vari di Pukka.

Al suo interno ci sono vari infusi a piramide, quattro gusti diversi.

Ogni confezione contiene un tè biologico, una tisana biologica o un accessorio per il tè. Si presentano sotto forma di sacchetto o addirittura di scatola in miniatura.


Recensione: "La fotografa degli spiriti" - Desy Icardi


Pagine 368
Genere Narrativa

Originalità 7
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 8
Descrizioni 7
Ambientazione 8

Voto Finale: 8

1906.
Munsù Bardella gira per le strade di Monferrato alla ricerca di clienti da fotografare e … ragazze in cerca di marito.
È un sensale, un mercante di spose, combina matrimoni. È ora alla ricerca di giovani da portare in Argentina.
1908.
Edmondo Ferro è un avvocato non molto convinto, nel senso che il lavoro lo ha ereditato dalla famiglia, praticamente è stato costretto. Quel mestiere così come il matrimonio non fanno per lui. Edmondo vorrebbe solo leggere, perdersi tra le pagine dei suoi amati libri. Per questo passa spesso i suoi casi alla cugina, lei sì che avrebbe voluto fare l’avvocato ma in quanto donna non può farlo.
Edmondo ha un amico giornalista che gli chiede di aiutarlo con un articolo. Una contessa tiene sedute spiritiche nella sua villa. Ospita una vedova che afferma che sua figlia sia una medium. Durante le sedute un fotografo scatta foto dove appaiono gli spiriti. Il giornalista è convinto di poterle smascherare ma ha bisogno di Edmondo per poter essere invitato alle sedute.

👉 Una narrazione scorrevole, ricca di immagini che prendono vita davanti agli occhi del lettore.

👉 Si alternano le due storie: quella dell’avvocato e quella delle spose dirette in Argentina.

👉 Edmondo è uno di noi. Ogni momento è perfetto per leggere e quando non ha un libro tra le mani, pensa a quando finalmente avrà il tempo per tornare alle sue storie.

👉Personaggio più simpatico del libro è senza dubbio Nerina, una delle spose che Bardella porta in Argentina. Lei è una ragazza robusta, la madre la obbligata a fare i lavori più pesanti. Nerina sa di non essere bella ma ci ride su, è pratica, concreta, amichevole.

👉 Una doppia storia affascinante che affonda le radici nel passato e nel mondo del soprannaturale. In entrambe viene intrapresa una caccia alla ricerca della verità. 

👉 Un romanzo accattivante che si legge con voracità. Una storia italiana da non perdere. 

martedì 22 novembre 2022

Recensioni: "Loro" - "Il detective fantasma" - "Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno" - "La casa delle luci" - "Tre giorni di felicità"


"Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno" di Benjamin Stevenson

Pagine 384
Genere Giallo

Originalità 7
Trama 7
Narrazione 6
Personaggi 6
Descrizioni 7
Ambientazione 7

Voto Finale: 7+

Basta il nome Cunningham per far tremare la polizia.
La storia inizia quando una notte Ernest (il nostro narratore) viene svegliato da una chiamata del fratello Michael. Gli dice di uscire di casa che sta arrivando.
Michael ha investito qualcuno e preso dal panico lo ha caricato in auto e portato da Ernest. 
Michael afferma però che l'uomo era già morto, gli avevano sparato, probabilmente era un ladro perché con sé aveva una borsa piena di soldi. Michael chiede a Ernest di aiutarlo a seppellirlo ma ecco che quest'ultimo si rende conto che l'uomo respira ancora. Michael risolve il problema.
Tre anni dopo, la zia organizza una rimpatriata di famiglia in montagna.
Attendono la scarcerazione di Michael.
Ed ecco il motivo per cui ce l'hanno tutti con Ernest, soprattutto la madre: ha rivelato alla polizia il peccatuccio del fratello.
Comunque, il mattino dopo il loro arrivo in montagna, in mezzo alla neve viene ritrovato un cadavere. 
Non appena Michael arriva, lo arrestano subito ma gli omicidi continuano.

👉Ad inizio libro ci sono le regole tratte dal "Decalogo del giallo perfetto" di Knox. Tipo: il colpevole deve essere presentato a inizio storia oppure: il detective non può essere il colpevole.

👉Il narratore, Ernest, si rivolge direttamente al lettore e nella premessa mette in chiaro cosa bisogna aspettarsi dal libro, segna anche la pagine dove ci sono le scene di morte.

👉I personaggi sono descritti bene anche se non in modo approfondito. 

👉Un giallo fuori dal comune, i fatti vengono esposti con precisione, con tanto di riassunti. L'ironia non manca. 

👉Il caso è complesso, ingarbugliato, sempre più intricato, niente è come sembra, tutte le convinzioni iniziali vengono smontate, ribaltate uno dopo l'altra. 

👉Una storia dove i colpevoli di certo non mancano. 

"Tre giorni di felicità" di Sugaru Miaki

Pagine 204
Genere Narrativa

Originalità 8
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 8
Descrizioni 7
Ambientazione 7

Voto Finale: 8

Quanto vale una vita umana? Per quanto vendereste parte degli anni che vi rimangono da vivere? 
Kusunaki è uno studente ventenne senza soldi. Viene mandato in un negozio che tratta la compravendita di pezzi di vita.
Decide di tentare ma la cifra che gli offrono è bassa, si aspettava molto più di trecentomila yen.
Scopre anche di avere solo trent'anni a disposizione e a quanto pare valgono poco perché non saranno felici ma vuoti, solitari. In quegli anni non avrebbe fatto granché.
Decide allora di venderli tutti, si tiene solo tre mesi. 
Il giorno dopo arriva a casa sua la ragazza che si è occupata della sua vendita: Miyagi, sarà il suo osservatore, vivrà con lui in quei ultimi mesi.
Kusunaki decide di fare una lista delle cose da fare prima di morire, tutte cose semplici tipo: non lavorare o confessare i proprio sentimenti.
Kusunaki è convinto di poter cambiare in quegli ultimi tre mesi il corso della sua vita. 

👉Kusunaki è una persona sola, niente amici, una famiglia lontana che non sente. Il suo isolamento è percepibile, l'autore riesce a trasmetterci la sensazione di vuoto che dilania il protagonista.
Quando Kusunaki ha venduto i suoi anni non lo ha fatto per una questione di soldi ma di vuoto. Non aveva motivo per non farlo, non aveva motivi per vivere. 

👉E qui il punto di tutto: anche se la sua vita è apparentemente vuota, ciò non vuol dire che non possa fare le differenza nella vita di un'altra persona.
E forse non è questo il vero senso della vita? L'impatto che abbiamo nelle vite altrui, l'affetto, l'appoggio che riusciamo a donare.

👉Alla fine del libro la domanda cambia. Il punto non è quanto vale una vita in termini economici ma quanto pesa, quanto è determinante nella vita degli altri.

👉Una storia che ci ricorda che la felicità dipende da noi, che siamo noi gli artefici del nostro destino.

👉Un libro che fa riflettere. Nessuna pagina superflua, le scene sono ricche di insegnamenti che restano con te anche dopo l'ultima pagina. 

"La casa delle luci" di Donato Carrisi

Pagine 432
Genere Thriller Psicologico

Originalità 7
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 7
Descrizioni 7
Ambientazione 7

Voto Finale: 8

È l’estate del 1997 quando Pietro, 11 anni, muore per circa mezzo minuto durante un gioco. E proprio durante quella stessa estate mentre fanno lo stesso gioco, un loro amico, il più piccolo tra loro, sparisce nel nulla. Di lui non si saprà più niente.
Anni dopo Pietro diventa uno psicologo infantile come il padre. Ha a che fare con bambini sadici, privi di empatia e con richieste insolite. Un giorno una ragazza va da lui inaspettatamente, cerca aiuto per la bambina a cui fa da tata. Eva ha dieci anni, non lascia mai la casa e ha un amico immaginario in grado di farle del male. Pietro pensa subito che sia schizofrenica e all’inizio si tira indietro. Ha la mente presa da altro. Solo in un secondo momento accetta di vedere Eva e di sottoporla a ipnosi. Vuole scoprire la verità sull’amico immaginario, a parlargli è direttamente quest’ultimo, gli rivela la sua storia, è un bambino che si è perso… sembra proprio l’amico d’infanzia di Pietro.

👉 È l’inizio di una storia ricca di dettagli, così tanti che Pietro fatica a non crederci. La madre è convinta che la figlia veda i fantasmi.

👉 Realtà e convinzioni si mescolano portando il protagonista a dubitare di tutto.

👉 Due casi si intrecciano, quello di Eva e quello del bambino scomparso tanti anni prima. Coincidenza o segno del destino? 

👉 Una storia che ti rapisce e ti fa smarrire tra le sue pagine, una narrazione coinvolgente e una trama che non annoia mai.

👉 Sconvolgente quello che viene fatto ai bambini.

"Loro" di Roberto Cotroneo

Pagine 192
Genere Horror

Originalità 7
Trama 6
Narrazione 6
Personaggi 6
Descrizioni 7
Ambientazione 7

Voto Finale: 6+

Estate 2018.
Margherita mette in pausa i suoi studi e si trova un lavoro. Viene assunta come istitutrice, dovrà occuparsi di due gemelle identiche: Lavinia e Lucrezia.
Margherita si trasferisce a casa loro, le viene anche chiesto di firmare un contratto di riservatezza.
Sembra procedere tutto bene fino a quando Margherita scova un tempietto in una zona nascosta del giardino. Lì vede il fantasma di un ragazzino e quello di un uomo. I loro sguardi si incrociano, poi le due entità svaniscono.

👉 L’ambientazione è affascinante, una casa costruita da un famoso architetto su una necropoli etrusca. Varie storie si raccontano su quell’abitazione.

👉 I personaggi sono descritti abbastanza bene.

👉 Non sono riuscita a calarmi nella storia, a empatizzare con la protagonista.

👉 Un modo di narrazione piuttosto distante, freddo.

👉 A metà testo le cose si fanno interessanti, si scoprono verità nascoste.

👉 Ogni personaggio racconta una versione diversa della storia tanto che alla fine non si sa quale effettivamente sia quella vera. Questo intreccio è grottescamente affascinante anche se poi non così tanto “da paura”.

"Il detective fantasma" di Vanessa S. Riley

Pagine 320
Genere Giallo

Originalità 6
Trama 5
Narrazione 5
Personaggi 6
Descrizioni 6
Ambientazione 6

Voto Finale: 5+

L’Uomo dei Crocevia ha proposto a Jack Wyte un accordo.
Gli rende parte della sua vita e in cambio Jack lo deve aiutare.
Muoiono persone che non dovrebbero morire.
Jack deve indagare su una coppia e il loro cane, sono stati uccisi a Los Angeles ma la causa della morte non è evidente, sembra naturale.
A Londra, la detective ispettore Jamaica ha per le mani un caso simile. Per questo Jack va da lei.

👉 La storia è divisa tra mondo dei vivi e dei morti, in particolare quello degli spiriti della Morte o di Lucifero.

👉 Jamaica, Jack e Dare (figlia dell’Uomo dei Crocevia ed ex di Jack) si mettono ad indagare. Una ninfa gli dice di guardare tra i quasi uomini. Devono stare attenti perché sulle loro tracce c’è un Liberto, tipo un vampiro, un uomo non più soggetto alla morte.

👉 Jamaica è troppo dura e maleducata, dà addosso alle persone senza un motivo. Vede gli spiriti.

👉 Ho apprezzato di più Dare, lei butta fuori le emozioni senza imbarazzo. Dice quello che le passa per la testa.

👉 Non è esattamente la storia che mi aspettavo. È un po’ troppo ingarbugliata (liberti, morte, quasi uomini, uomo dei crocevia) e ci sono poche indagini. In generale la trama non mi ha elettrizzata molto.
 

  

venerdì 18 novembre 2022

Recensione: "Le belle dell'arte. 40 vite di donne dipinte" - Carla Volpi


Pagine 93
Genere Arte

Originalità 8
Trama 7
Narrazione 7
Personaggi 8
Descrizioni 6
Ambientazione -

Voto Finale: 7+

Il libro focalizza l'attenzione non tanto sui pittori ma sulle loro modelle, dà un nome, un'identità ai volti iconici che abbiamo imparato a conoscere.
Chi è la Venere di Botticelli? E la Dama con l'ermellino di da Vinci? Chi si nasconde dietro la ragazza con l'orecchino di perla di Vermeer?

👉Ogni protagonista ha due pagina a disposizione, una facciata dove si parla di lei e l'altra dove c'è un'illustrazione a colori che la riguarda. 

👉Non si parla solo delle vite di queste donne ma c'è una parentesi anche sull'opera, si parla cioè dello stile, del movimento artistico, del ruolo che interpreta la modella nel quadro e qualche accenno anche sull'artista.

👉Mi aspettavo che le descrizioni sulle donne in questione fossero più dettagliate, approfondite. Alcune sono appena accennate, di altre ci sono solo ipotesi, in quanto non si conosce con sicurezza la loro identità. 

👉Un libro che si legge in poco tempo ma ricco di curiosità.

👉Un viaggio nell'arte, dal lontano 1300 fino ad opere più recenti, della seconda metà del 1900.

👉Giotto, Caravaggio, Gauguin, Munch, Hopper, Warhol e molti altri. 
Quaranta artisti, quaranta opere, quaranta donne protagoniste immortali dell'arte.
 

Recensione: "Il mistero di Sleepy Hollow" - Washington Irving


Pagine 80
Genere Classico

Originalità 7
Trama 6
Narrazione 7
Personaggi 6
Descrizioni 6
Ambientazione 7

Voto Finale: 6

Vicino alla piccola cittadina commerciale Tarry Town c’è una valle conosciuta come Sleepy Hollow.
Sembra sotto effetto di un incantesimo.. o maledizione. Gli abitanti sembrano dei sonnambuli. Tendono a credere a tutto, a ogni leggenda, superstizione o bizzarria.
È un luogo singolare, abitato da spettri, il più potente è quello del cavaliere senza testa. Si dice che scorrazzi di notte alla ricerca della sua testa.
Un giorno, in questa valle arriva Ichabod Crane un povero insegnante che si affida alla gentilezza delle famiglie del posto.
Ichabod è deciso a conquistare la bella Katrina, o per lo meno le tante prelibatezze di cui casa sua è piena. Una notte però…

👉 Un racconto breve, semplice ma reso affascinante dalla presenza del cavaliere senza testa.

👉 Ichabod è un personaggio simpatico, magro ma perennemente affamato. A lui interessa solo quello: il cibo. A seguire, è incuriosito da tutto ciò che è fantastico. Sleepy Hollow è quindi un posto perfetto per lui.

👉 L’ambientazione è singolare e da brividi. Un posto in cui reale e fantastico si incontrano.

👉 La trama non è particolarmente complessa o elaborata ma ben costruita e non manca un alone di mistero che rendo il tutto più affascinante.

👉 Una storia da leggere tutta d’un fiato.

Recensione: "A cena con l'assassino" - Alexandra Benedict


Pagine 288
Genere Giallo

Originalità 8
Trama 8
Narrazione 8
Personaggi 7
Descrizioni 7
Ambientazione 8

Voto Finale: 8

24 dicembre.
Lily si prepara a passare le feste natalizie nella casa in campagna della famiglia materna: Endgame House.
Lo fa per la zia Liliana, morta da poco prima dell’inizio del gioco ma soprattutto per se stessa, vuole scoprire la verità sulla morte della madre.
Il gioco è semplice, lo fanno fin da quando erano i bambini. Lily e i cugini devono riunirsi in casa e risolvere ogni giorno un indovinello diverso che li porterà a una chiave. Una di queste aprirà una stanza segreta in cui ci saranno i documenti di proprietà della casa e la verità.
Nelle edizioni precedenti, il vincitore vinceva i regali per tutti e uno extra per sé. Questa volta solo uno vincerà e ci saranno regole severe come: non si può lasciare la casa.
A Lily non interessa la casa, lei vuole il nome dell’assassino.

👉 Il gioco è impostato sui Dodici giorni di Natale. Ci sono anche indovinelli extra esclusivamente per il lettore. In ognuno dei dodici giorni ci sono le parole dei doni della canzone anagrammate. Riuscirete a trovarle?

👉 Sono vari i personaggi, il più odioso è senza dubbio Sara, non manca occasione di lanciare frecciatine. È insopportabile, avida, prepotente, acida. Anche Lily però non risulta molto simpatica. È passiva, subisce sempre senza lottare, non si oppone. Ha però un segreto.

👉 Nella casa, oltre a Lily, ci sono i cugini (Sara e il fratello Gray, Rachel e i fratelli Tom e Ronnie) con le consorti (Holly, moglie di Rachel e Philippa moglie di Ronnie). A badare a loro c'è la signora Castle, la governante. Isabella, avvocato della zia e amica di Lily, farà in modo che le volontà di Liliana siano seguite alla lettera.

👉 Le emozioni dei personaggi non sempre vengono descritte bene, a volte sembrano apatici.

👉 Già dal secondo giorno la casa si macchia di sangue. Qualcuno vuole liberarsi della concorrenza.
Non possono nemmeno chiamare la polizia, le linee sono interrotte e loro sono bloccati dalla tempesta.

👉 La soluzione non è stata poi una gran sorpresa, l’avevo intuita.

👉 La trama però è avvincente, soprattutto è intrigante cercare di risolvere gli indovinelli. Ma non solo, c’è da scoprire anche l’assassino e gli anagrammi dell’autrice. Una super caccia al tesoro di Natale.

venerdì 11 novembre 2022

Recensione: "Racconti macabri (Vol. 2)" - Edgar Allan Poe e Benjamin Lacombe


Pagine 205
Genere Racconti Illustrati

Originalità 8
Trama 7
Narrazione 8
Personaggi 8
Descrizioni 7
Ambientazione 7

Voto Finale: 8

Sono sei i racconti contenuti in questa raccolta.
Metzengerstein parla di due famiglie in contrasto tra loro da secoli a causa di una nefasta profezia.
Sono vicini di casa, da una parte c'è l'anziano conte di Berlifitzing e dall'altra il giovane barone di Metzengerstein. 
Una notte, dopo aver appiccato fuoco alle scuderie del rivale, il giovane barone si incanta a guardare un arazzo che sembra prendere vita …
Eleonora parla di un uomo che perde la sua amata. Quando lei è in punto di morte lui le promette eterna fedeltà e lei giura che tornerà a trovarlo…
Il giocatore di scacchi di Melzel parla di un automa in grado di giocare a scacchi. Si dibatte se sia vero o se sotto ci sia un trucco.
Re Peste racconta di due marinai che scappano in un quartiere proibito per via della peste. Si tratta di un posto ricco di leggende e superstizioni su fantasmi, gnomi, demoni. I due finiscono nella bottega di un impresario funebre dove è riunito un gruppo capeggiato da Re Peste Primo…
Quattro chiacchiere con una mummia Un professore viene invitato ad assistere a un esame su una mummia. Decidono di fare un esperimento: elettrizzare la mummia ma questa torna in vita …
Manoscritto trovato in una bottiglia Due uomini sono bloccati su una nave che sta affondando ma ecco passarne un’altra… fantasma …

👉 Le illustrazioni sono meravigliose, soprattutto le luci che allontanano l’oscurità. Sono ricche di dettagli e hanno tutte sfumature lugubri, gotiche.

👉 In alcuni racconti, l’ambientazione è descritta in modo molto approfondito, tanto che pare di poterla vedere. In altri invece è solo abbozzata.

👉 I miei racconti preferiti sono Re Peste e Quattro chiacchiere con una mummia, sono i più elaborati. Non ho amato invece il racconto sull’automa, troppo tecnico e puntiglioso.
La lunghezza dei racconti varia, alcuni sono molto brevi, altri invece sono più ampi.

👉 I personaggi in generale sono descritti bene, alcuni più degli altri.

👉 Cosa curiosa, il colore delle pagine si alterna con i racconti. Uno bianco, l’altro nero e via così.

👉 Alla fine dei racconti ci sono anche le note firmate da Baudelaire e le biografie di quest’ultimo, di Poe e Lacombe.

👉 Se amate Edgar Allan Poe non potete perdere questa raccolta da collezione.

Recensione: "Puzzle" - Franck Thilliez


Pagine 432
Genere Thriller

Originalità 6
Trama 8
Narrazione 6
Personaggi 6
Descrizioni 7
Ambientazione 7

Voto Finale: 7

Lucas Chardon è rinchiuso in un ospedale psichiatrico. Finalmente decide di raccontare alla sua psichiatra la verità su quel 22 dicembre. Vuole rivelare chi è l’assassino degli otto escursionisti trovati morti in un rifugio in montagna, al centro di una piccola isola in mezzo al lago.
Li ha trovati una guida, era andato lì per sistemare il tetto. Quando è arrivato ha visto che c'era sangue dappertutto e nessuna impronta nella neve. Ha chiamato subito i soccorsi. 
Quando sono arrivati hanno visto una persona uscire dall'edificio, è in stato confusionale, non sa nemmeno cosa ci fa lì.
Intanto a chilometri di distanza Ilan viene contattato dalla sua ex: lei ha trovato l’ingresso di Paranoia, un gioco complesso, criptico, un gioco che ti fa dubitare della realtà e della propria salute mentale.
Una volta ammessi al gioco vengono trasferiti insieme agli altri partecipanti in quello che sarà il loro “tabellone”: un ospedale psichiatrico. Dovranno trovare le chiavi per sbloccare gli obbiettivi successivi fino a trovare quella che aprirà la cassaforte.

👉 Delirio, follia, ricordi che svaniscono, omicidi, elementi che ritornano, coincidenze che non sono coincidenze. Un gioco pericoloso che ti confonde, ti fa perdere nella tua stessa mente. In realtà è il gioco a giocare con te. È tutto reale ma non è la realtà, è una finzione difficile da smascherare perché ben impiantata nella mente.

👉 La trama, in particolare il tema del gioco pericoloso ultimamente è protagonista di fin troppi libri. Non è quindi originalissimo ma qui viene trattato dal punto di vista psicologico e ciò rende il tutto più affascinante. Mi ha ricordato un po’ “Il ladro di anime”.

👉 Una storia contorta, criptica. La mente del protagonista viene stravolta, confusa, raggirata.

👉 Una narrazione scorrevole che ti coinvolge fino alla fine e ti trascina nella storia, facendoti perdere nella mente del protagonista.

👉 Il finale è prevedibile, l'avevo intuito fin dall'inizio ma il percorso per arrivare ad esso è ricco di misteri ed inganni. 

lunedì 7 novembre 2022

Book Challenge 2023 - Iscrizioni -


A me gli occhi 👀
Una sfida è ormai troppo poco.
Raddoppio.
Anzi triplico!
E ci metto un extra.


    ISCRIZIONI   

Per partecipare basta essere:

- Lettori fissi del blog 
- Unirsi al gruppo fb: Book Challenge: il Torneo dei Lettori Professionisti.

Commentate poi qui sotto per comunicare la vostra partecipazione.

Se volete potete unirvi anche alle mie pagine:
- Instagram: link
- Facebook: link


La challenge durerà un anno e rimangono attivi i gruppi dell'anno scorso.


I partecipanti dell'anno scorso possono rimanere nella loro casata (o cambiarla volendo), quelli nuovi invece verranno smistati da me o potranno essere inseriti nella casata in cui hanno un amico.
La casata che a fine mese avrà ottenuto più punti otterrà il BONUS CASATA che consiste nel scegliere una traccia annuale per tutte le casate. 

Ci saranno vari tipo di tracce così suddivise:

- Tracce mensili
- Tracce stagionali
- Tracce annuali

Più quattro categorie nascoste.

Ogni mese pubblicherò qui sul blog una lista con tre tracce diverse. Si possono leggere più libri per ogni traccia ma quando si vuole passare da una traccia all'altra bisogna leggere un libro collegato sia alla traccia precedente che alla successiva. Quindi se si fa la traccia A, poi va letto uno per la traccia A-B per passare alla traccia B. I libri vanno sempre collegati alle tracce.
Esempio tracce:
- Leggi un libro con in copertina un gatto
- Leggi un libro con 200 pagine
- Leggi un libro di un autore nato questo mese

Ogni stagione pubblicherò qui sul blog una lista di "chiavi" che dovete trovare nei libri per sbloccare le tracce della stagione successiva.
Esempio traccia: Due libri che nel testo hanno la parola: gioioso. 
Si può fare la stagione successiva solo se si raccolgono tutte le chiavi della stagione precedente. 

Ogni mese la casata che ottiene più punti ha il diritto di scegliere una annuale per tutti.

Ogni mese, ogni casata potrà scegliere una categoria nascosta tra queste: Arte - Viaggi - Mistero - Book Club. Ogni categoria contiene una lista di libri. Potete leggere quelli che volete. 

Le recensioni vanno messe in blocco.
Le stagionali insieme (una stagione per post). Le annuali una per traccia. Le tre tracce potete metterle divise tipo: in un post quelle A, in un altro l'A-B e B, in un altro la B-C e C. Se non ci stanno nel post le aggiungete nei commenti.
La categoria nascosta, insieme. 

Siete liberi di fare le tracce che volete, potete farne una sola come potete farle tutte.


   PUNTI   

Ogni libro letto vi farà guadagnare dei punti, che valgono sia come punti personali che come punti casata.
I punti variano a seconda del numero di pagine del libro.
Fino a 189 pagine: 1 punto
Da 190 a 289: 2 punti 
Da 290 a 389: 3 punti
Da 390 a 489: 4 punti
Da 490 a 589: 5 punti
Da 590 a 689: 6 punti
Da 690 a 789: 7 punti 
Da 790 a 889: 8 punti
Da 890 a 989: 9 punti
Potete arrotondare dai 90.
Potete leggere libri con meno di 90 pagine ma in questo caso dovete unirli insieme.
Esempio: leggete un libro per una traccia che ha 50 pagine, dovete allora aggiungere un altro libro di 50 pagine (sempre legato alla traccia) in modo da arrivare almeno a 90 pagine ed ottenere così 1 punto.
Assegnerò inoltre 1 punto alle foto più belle.
Se leggete in cartaceo mettete le pagine segnate sul libro, se leggete ebook mettete le pagine segnate su Amazon (versione cartacea).


   REGOLE GENERALI   

- Non è obbligatorio leggere un libro per ogni traccia o seguire costantemente la challenge (non vi obbligo a fare nulla).
- Non valgono le letture di fumetti, graphic novel o testi scolastici, ricettari, manuali, a meno che non vi venga chiesto da una traccia.
- Ogni libro può essere presentato solo per una traccia durante tutto l'anno. Non potete usare lo stesso titolo per tracce diverse.
- I libri che recensite per una determinata traccia devono essere letti durante il suddetto mese (tranne annuali e stagionali).


COME FARE LE RECENSIONI?

Basta scrivere un piccolo riassunto del libro (se inserite degli spoiler avvisate) e un vostro commento personale inerente la lettura, circa una decina di righe (minimo). Potete parlare dei personaggi, della narrazione, dell'ambientazione, dire cosa vi è piaciuto e cosa no.
La trama la dovete scrivere voi, non potete prendere quella ufficiale da internet. 
Potete poi personalizzarla, mettendo voti o citazioni.
Se avete goodreads o un blog, basta postare i link.

Nelle recensioni mettete anche il #nomedellavostracasata, perché per mettere i punti cliccherò sui vari #.

Ora, non vi resta che iscrivervi al blog e al gruppo Facebook.

Ci vediamo il 1 Gennaio con le nuove tracce.
Buona Challenge, miei cari Lettori!

lunedì 31 ottobre 2022

Book Challenge - Novembre -



Per partecipare:

- Essere lettori fissi del blog


Tracce - Primo Gruppo -
Ad ogni traccia dovete collegare un libro diverso.

- Un libro con in copertina qualcosa legato ai defunti (teschio, scheletro, bare, lapidi, spettro)
- Un libro ambientato principalmente in un casa o in un castello
- Una raccolta di racconti 
- Una o più candele in copertina
- Un libro pubblicato in altre lingue (almeno due oltre l'italiano)

Tracce - Secondo Gruppo -
Ad ogni traccia dovete collegare un libro diverso.

- Un libro di un editore che non hai letto il mese scorso
- Un libro scritto da un autore che ha il tuo stesso nome
- Una tenda da campeggio in copertina
- Un cartaceo con la copertina morbida 
- Un libro il cui protagonista ha un nome straniero

Traccia Bonus
Puoi collegare quanti libri vuoi a questa traccia.

L'Ordine sceglie: "Omaggio (da incubo) a Claudia" 👀😱
ogni casata potrà scegliere una traccia tra quelle proposte da Claudia Bergamini quest'anno e usarla come bonus, varranno le "norme" da lei stabilite e i dubbi andranno rivolti a lei🤭
PS: ogni casata avrà 24 ore/48 ore di tempo per comunicare la traccia scelta.

😒 Posso rifiutare?

Ordine della Fenice 420
Lost In Austen 345
Bambini Sperduti 293
Ladre di libri 124

Questo mese in libreria - Novembre -